SEO off page: Esempi e 25 strategie gratis

SEO off-page

Che cos’è la SEO off page? Esempi, strategia, ottimizzazione

Immagine di storyset su Freepik

In questa guida troverete la risposta alla domanda “Che cos’è la SEO off-page?”. Ma non ci limiteremo alla definizione di ottimizzazione off-page.

Spiegheremo anche come funziona la SEO off-page, perché è importante ed esamineremo una serie di esempi, tattiche e tipologie di SEO off-page per aiutarvi a costruire una buona strategia per il vostro sito web.

Alla fine di questo articolo, avrete una chiara comprensione di cosa sia l’ottimizzazione off-page nella SEO e degli elementi necessari per una corretta link building e per aumentare la brand awareness.

Disclaimer: questo sito web partecipa a programmi di affiliazione, il che significa che potremmo ricevere una commissione per gli acquisti effettuati tramite i link presenti sul nostro sito. L’utente è consapevole che l’utilizzo di tali link comporta l’apporto di un sostegno finanziario al sito web e all’autore dei contenuti, senza alcun costo aggiuntivo per l’utente.

Ad - Web Hosting SiteGround - Creato per semplificare la gestione del sito. Clicca per scoprire di più.
MagicStore

Ho inserito questo link interno per migliorare la navigabilita basandosi soltanto sui concentti chiave dell’articolo:

Scopri le keyword piu’ performanti prima dei tuoi concorrenti con Semrush.

Che cos’è la SEO off page?

La SEO off page si riferisce alle attività esterne al vostro sito web che hanno un impatto sulle classifiche dei motori di ricerca. La SEO off-page è nota anche come SEO off-site, perché le tattiche di ottimizzazione non avvengono direttamente sul vostro sito web. L’ottimizzazione off-page comprende la creazione di backlink, l’ottenimento di menzioni del marchio, l’aumento delle condivisioni sui social media e altro ancora.

Se prendiamo questa definizione di SEO off-page possiamo anche dare oltre:

La SEO off page è il processo di ottimizzazione dei fattori di ranking off-site per migliorare la popolarità, la competenza, l’autorità, la fiducia e la rilevanza di un sito web. Una buona ottimizzazione off-page si ottiene quando altre fonti affidabili online collegano o promuovono il vostro sito web e garantiscono la qualità dei vostri contenuti.

Ti consiglio di leggere anche il mio articolo che ti spiega le 133 strategie per fare link building gratis.

Ora che conoscete l’idea di base di cosa sia la SEO off page, esamineremo l’importanza e il funzionamento di questa strategia di ottimizzazione dei motori di ricerca (di prossima pubblicazione) per aumentare le classifiche e il traffico del vostro sito web.

Quanto è importante la SEO off page link building?

La SEO offpage è importante perché aiuta i motori di ricerca come Google a determinare ciò che altri individui e organizzazioni pensano del vostro sito web, dei vostri prodotti e servizi. La SEO off-page è anche un fattore di ranking positivo perché indica ai motori di ricerca che il vostro sito web è importante per gli altri sul web.

Come funziona l’ottimizzazione off-page?

L’ottimizzazione off-page funziona attraverso la creazione di link per la SEO e l’aumento del numero di menzioni del marchio per un sito web. La SEO off-page lavora per migliorare la visibilità sui motori di ricerca e il traffico di un sito web, perché Google prende in considerazione i dati off-site quando classifica una pagina web.

La documentazione di Google su Come funziona la ricerca afferma che:

“I nostri sistemi sono progettati per identificare i segnali che possono aiutare a determinare quali pagine dimostrano competenza, autorevolezza e affidabilità su un determinato argomento. Cerchiamo i siti che molti utenti sembrano apprezzare per query simili. Ad esempio, se altri siti web di rilievo rimandano alla pagina (il cosiddetto PageRank (di prossima pubblicazione)), questo è un buon segno che le informazioni sono attendibili”.

Quando Google effettua il crawling del web, analizza ogni pagina web alla ricerca di elementi SEO fuori pagina, come link in uscita e menzioni di marchi. Una volta completato il lavoro, Google assegna i dati trovati a ogni singolo sito web. Se un sito web riceve molti link e menzioni di marchi da fonti affidabili, il suo punteggio SEO aumenta. (Per ulteriori informazioni, vedere backlink e domini di riferimento (di prossima pubblicazione)).

Dopo aver confrontato il punteggio SEO off-page e le metriche SEO on-page (di prossima pubblicazione) del vostro sito web con le altre pagine del suo indice, l’algoritmo è in grado di determinare la rilevanza delle vostre pagine per query specifiche e la posizione che dovrebbero occupare nelle SERP.

Il lavoro di SEO off-page è quello che aiuta ad aumentare le classifiche del vostro sito per le parole chiave più importanti per la vostra attività.

Esempi e tipi di SEO off page

Menzioni del marchio

Secondo Sparktoro, le menzioni dei marchi finiranno per sostituire il grafico dei link di Google. L’articolo afferma che:

“Ci sono buone prove che nel lungo periodo i link non saranno più così cruciali per le classifiche di Google e saranno sostituiti da riferimenti lessicali che collegano argomenti e parole chiave a un marchio, a un sito web o a una pagina – quelli che chiamerò ‘link dedotti'”.

Ciò significa che la menzione del vostro marchio o di una pagina web specifica (cioè senza un link allegato) nel testo di un altro sito web può essere efficace per la SEO off-page.

Le menzioni del marchio sono un buon esempio di SEO off-page da provare perché sono molto più affidabili. Senza un link collegato al marchio o alla pagina web, il proprietario del sito non ha nulla da guadagnare. Pertanto, è più che probabile che il sito ospitante stia facendo una raccomandazione onesta per il marchio.

Questo ha molto senso perché online si verificano molti schemi di link che prevedono l’acquisto o la vendita di link per aumentare il PageRank di un sito web. Google sta addirittura diventando più aggressivo nei confronti di questa pratica SEO off-site, rilasciando un altro aggiornamento dell’algoritmo Link Spam che identifica e annulla il link spam.

Cercate quindi di ottenere più menzioni del marchio come strategia SEO off-page per proteggere il vostro sito in futuro.

Guest Posting

Il guest posting è un tipo di SEO off-page molto diffuso per la creazione di link.

Si tratta di contattare altri siti della propria nicchia e chiedere di scrivere un articolo da inserire nel loro blog. In cambio, potete aggiungere un backlink al vostro sito all’interno del contenuto o nella biografia dell’autore alla fine dell’articolo.

Ci sono alcuni operatori di ricerca su Google che potete utilizzare per trovare siti web aperti agli autori ospiti, tra cui:

  • Keyword + “write for us” (scrivi per noi)
  • Keyword + “write for me” (scrivi per me)
  • Keyword + “guest post”
  • Keyword + “guest blogging”
  • Keyword + “contribute” (contribuisci)
  • Keyword + “become a contributor” (diventa un contributore)
  • Keyword + “blogging guidelines” (blogging linee guida)

L’inserimento di un link è la pratica di aggiungere il link del vostro sito web al contenuto esistente di un altro sito web per migliorare l’esperienza del lettore. Questo elemento di SEO off-page comprende due fasi:

  1. Trovare articoli del vostro settore che si riferiscano alla vostra pagina web di destinazione.
  2. Contattare i proprietari del sito per vedere se possono aggiungere un riferimento alla vostra pagina web all’interno del loro articolo.

Local Listing (Annunci locali)

Le inserzioni locali sono un’importante tecnica di ottimizzazione off-page per le aziende locali. Se fatto correttamente, l’inserimento della vostra azienda negli elenchi locali può aumentare le classifiche e la reputazione di un marchio nei risultati di ricerca localizzati.

Una buona strategia di ottimizzazione della ricerca locale (di prossima pubblicazione) off-site comprende l’ottimizzazione per il Google Local Pack, che è una sezione dei risultati di ricerca che mostra tre aziende locali correlate alla vostra richiesta, e i risultati organici localizzati che appaiono nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca (SERP) di Google.

Scopri le keyword piu’ performanti prima dei tuoi concorrenti con Semrush.

Influencer Outreach

L’Influencer outreach è un buon esempio di SEO off-page alternativo alla pubblicità tradizionale. Collegandovi con gli influencer della vostra nicchia o con quelli che hanno un grande seguito che corrisponde al vostro pubblico di riferimento, potete sviluppare rapidamente credibilità e consapevolezza per il vostro sito web e il vostro marchio.

Chiedere a un influencer di commentare, recensire o dare un feedback sui vostri prodotti o servizi, aggiungendo al contempo un backlink al vostro sito, offre spesso un ritorno sull’investimento più rapido e più elevato rispetto alla pubblicità a pagamento.

La creazione di link rotti è un tipo di SEO off-page comune per ottenere backlink da siti di grande autorità.

Il processo di creazione di link rotti consiste nell’individuare i link rotti sui siti web e nel contattare il proprietario per informarlo della mancanza della risorsa collegata. Invece di rimuovere il link, si informa il proprietario che si dispone di una pagina web che potrebbe essere un buon sostituto.

Ci sono diversi strumenti che si possono utilizzare per la creazione di link non funzionanti:

Content Marketing

Il marketing dei contenuti è un’altra potente tecnica SEO off-page per la creazione di link e la menzione del marchio. Creando e distribuendo contenuti di valore e coerenti online, potete attrarre più link e far crescere il vostro pubblico.

Il content marketing può assumere la forma di blog post, video, immagini e contenuti audio che possono essere facilmente condivisi dalle persone online.

Blog Commenting (Commentare i blog)

I commenti ai blog non sono il tipo di SEO off-page più potente, ma esistono.

La maggior parte di questi link sono no-follow, ovvero non trasmettono alcuna autorità di PageRank al vostro sito. Tuttavia, se fatto correttamente, è possibile ottenere traffico aggiuntivo al proprio sito da parte dei visitatori che si prendono il tempo di leggere il proprio commento a un post del blog.

È quindi meglio considerare i commenti sui blog come una strategia di brand awareness e come una facile fonte di link no-follow.

Forum Posting

La partecipazione a forum correlati alla vostra attività può avere tre effetti sulla SEO off-site:

  1. Aumentare la consapevolezza del marchio.
  2. Creare un legame con gli altri nella vostra comunità
  3. Vi danno l’opportunità di inserire link che rimandano al vostro sito web.

Basta che non entriate nei forum e iniziate a postare i vostri link. Altrimenti verrete rapidamente bannati. Invece, siate un membro attivo della comunità e aiutate le persone a risolvere i loro problemi. In questo modo, diventerete una risorsa affidabile per il forum e le persone apprezzeranno i vostri link.

Un altro buon consiglio è quello di cercare di partecipare ai forum che offrono link do-follow, che trasmettono l’autorità del PageRank al vostro sito.

Siti di domande e risposte

Una facile tecnica SEO off-page che chiunque può implementare immediatamente è quella di iscriversi a siti come Quora e iniziare a rispondere a domande relative al proprio settore.

Scegliendo di rispondere alle domande in modo da aggiungere valore alla piattaforma, si può in genere aggiungere un link al proprio sito nella risposta senza sollevare alcuna bandiera rossa.

Un’altra buona strategia è quella di copiare e incollare il contenuto di un articolo che avete scritto in precedenza sull’argomento e che risponde alla domanda della persona. All’interno del post, potete includere un backlink alla fonte originale, in modo che le persone possano visitare la pagina se lo desiderano. Questa tattica di SEO off-site vi consente di creare consapevolezza del marchio, di aumentare il traffico verso le tue pagine web e di acquisire link autorevoli verso il vostro sito.

Consultate questa guida sulla creazione di backlink su Quora (di prossima pubblicazione) per saperne di più su queste strategie di link building per la SEO.

Interviste

Farsi intervistare è un altro modo semplice per fare link building SEO off-page e per ottenere menzioni del marchio.

Le persone che ascoltano l’intervista in forma audio o video saranno esposte alla vostra attività e questo può contribuire ad attirare l’attenzione.

Inoltre, la maggior parte dei conduttori di interviste includerà il nome del vostro marchio e un link al vostro sito web nelle note della trasmissione, il che è positivo per i risultati di ottimizzazione off-page sia a breve che a lungo termine.

Social Posting

Anche se Google non ha risposto direttamente che utilizza i link sui social media per giudicare l’autorità e l’affidabilità di un sito web, una buona strategia includerà comunque questo tipo di SEO off-page.

Nella mia guida su SEO vs SMM (di prossima pubblicazione), spiego come l’aggiunta di link e parole chiave nei post sui social possa inviare segnali di ranking SEO alle pagine a cui si collegano. E se Google prende in considerazione questi elementi di SEO off-page, le vostre pagine ne trarranno beneficio.

Pertanto, è buona norma ottimizzare e condividere tutti i contenuti sui social network come Twitter, Facebook, LinkedIn, Instagram, Pinterest, ecc. per costruire una rilevanza topica per le parole chiave per le quali si desidera che i contenuti si classifichino.

Social Bookmarking

Il social bookmarking è l’ultimo esempio di SEO off-page da considerare.

Un tempo era un buon metodo di ottimizzazione off-page per il posizionamento delle pagine web. Tuttavia, non è più la soluzione più potente per la SEO off-site.

Potete scegliere di usarlo o meno. Ma se lo fate, assicuratevi di circondare i vostri link con descrizioni ricche di parole chiave per contribuire ad aumentare l’autorità topica per quei termini.

Alcuni buoni siti di social bookmarking per la SEO fuori pagina sono Delicious, Digg, Reddit, Mix, Fark, Scoop.it, Medium, Instapaper e Tumblr. Consultate questa guida correlata con un elenco completo di siti di social bookmarking gratuiti.

Strategia e tattiche SEO off page

Una strategia SEO off-page comprende azioni che creano backlink, aumentano le menzioni del marchio e incrementano le condivisioni dei contenuti sui social media.

Per ottenere un posizionamento più elevato per un sito web con l’ottimizzazione off-page, una buona strategia includerà tattiche SEO on-page e off-page:

  1. Valutare il vostro attuale profilo di backlink per vedere quanto è forte.
  2. Controllare i profili di backlink dei vostri concorrenti per trovare facili opportunità di ottenere link simili.
  3. Migliorare il linking interno con un testo di ancoraggio ricco di parole chiave.
  4. Correggere gli errori 404 per non perdere il PageRank in entrata.
  5. Ottimizzare i contenuti per la SEO on-page, in modo che non abbiano bisogno di tanti backlink per classificarsi.
  6. Valutare le opzioni di link building e scegliere i tipi migliori da perseguire.
  7. Promozione dei contenuti sui social media.
  8. Utilizzare campagne pubblicitarie a pagamento per aumentare la notorietà, se il budget lo consente.
  9. Produrre contenuti di alta qualità per ottenere link naturali ed esposizione del marchio.
  10. Utilizzare due volte le tattiche SEO off-page che funzionano meglio per la vostra azienda.

Per un elenco completo delle strategie di link building, consultate la mia guida su come creare backlink gratis (di prossima pubblicazione).

Differenza tra SEO Off Page e On Page

La SEO off-page si riferisce alle strategie che si possono utilizzare per ottimizzare i link in entrata e le menzioni del marchio che si trovano fuori dal sito, mentre la SEO on-page si concentra sulle tattiche di ottimizzazione interna che aumentano la rilevanza per le parole chiave target sul sito.

Potete leggere la differenza completa tra SEO on-page e off-page (di prossima pubblicazione) qui.

In quel post, troverete un elenco completo dei fattori SEO off-page e degli elementi SEO on-page e di come ciascuna attività lavora per migliorare l’ottimizzazione di un sito web.

Scopri le keyword piu’ performanti prima dei tuoi concorrenti con Semrush.

Checklist SEO off-page con PDF: 25 tattiche di ottimizzazione

Questa guida include una lista di controllo e un modello SEO off-page completo che potete scaricare, stampare e utilizzare per tenere traccia dei vostri sforzi di ottimizzazione dei motori di ricerca off-site.

All’interno di questo modello gratuito di SEO off-page troverete:

  • Una lista di controllo di elementi su cui lavorare per valutare l’attuale profilo di backlink delle tue pagine web.
  • Un piano di link building da seguire per creare una solida base di backlink di alta qualità che possano contribuire ad aumentare il posizionamento organico e la visibilità dei vostri contenuti nei risultati di ricerca.

Scaricate la lista di controllo gratuita per l’ottimizzazione off-page nel formato che preferite (PDF, file Excel o Google Sheet) utilizzando i link sottostanti, quindi leggete le istruzioni del cheatsheet SEO off-page su questa pagina per capire come utilizzare correttamente i modelli.

Checklist SEO off page

Il primo elemento su cui concentrarsi quando si lavora alla lista di controllo SEO off-page per i contenuti di un sito web esistente è la valutazione dell’attuale profilo di backlink della pagina.

L’analisi dei dati di backlink per l’URL ti darà una comprensione di base di come le metriche SEO off page si confrontano con quelle dei concorrenti più quotati in termini di qualità, forza e numero di link in entrata. Potete trovare un buon analizzatore di backlink da utilizzare nella nostra altra guida con un elenco dei migliori backlink checker.

Durante il processo di analisi dei backlink off-page, poneti queste domande:

  • La pagina ha un numero di domini di riferimento simile a quello dei concorrenti più quotati?
  • La pagina ha un numero di backlink totali simile a quello dei concorrenti più quotati?
  • La pagina ha backlink da siti con elevata Domain Authority? (DA 50+)
  • La pagina ha backlink da pagine web con elevata Page Authority? (PA 40+)

Il passo successivo da seguire per migliorare la SEO off page delle tue pagine web è rimuovere tutti i link di bassa qualità che puntano alla pagina. Anche se i motori di ricerca come Google sono bravi a ignorare i backlink tossici, ci sono ancora molti casi in cui i link di spam e di bassa qualità possono danneggiare il posizionamento delle parole chiave nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca (SERP).

Pertanto, è necessario identificare e lavorare per rimuovere i backlink cattivi dal profilo di backlink del tuo sito web. Il link all’elenco di strumenti per l’analisi dei backlink nella precedente lista di controllo di questo elenco di SEO off-page è un buon punto di partenza, perché ognuno di questi strumenti può aiutarvi a scoprire i link di bassa qualità, tossici o di spam che puntano alle vostre pagine web.

In questa fase, ponti le seguenti domande:

  • La pagina ha un gran numero di siti di bassa qualità che la linkano?
  • Se la pagina ha backlink di bassa qualità, è possibile rimuoverli contattando i proprietari del sito o utilizzando lo strumento Disavow di Google?

Un altro passo importante che troverete nel cheatsheet scaricabile per la SEO off-page è la valutazione del profilo di link dei backlink che puntano alle vostre pagine web.

Questo punto della checklist è importante perché si desidera che i link in entrata ai propri contenuti siano della massima qualità e contribuiscano ad aumentare le posizioni di classifica nelle SERP. I migliori backlink per la SEO off page provengono da URL ben collegati internamente, che hanno una propria serie di backlink in entrata e che inviano traffico di riferimento al tuo sito.

Poniti queste domande quando lavori a questa parte del modello di ottimizzazione off-page:

  • Le pagine con i migliori backlink hanno i loro link interni? (I backlink da pagine orfane non trasmettono altrettanto PageRank per la SEO).
  • Se una pagina di backlinking non ha i propri link interni, è possibile chiedere al proprietario del sito web di creare link interni alla pagina di backlinking?
  • Le migliori pagine di backlinking hanno dei propri backlink? Se una pagina di backlinking non ha backlink propri, è possibile impostare una strategia di link building a livelli per creare link in entrata alla pagina di backlinking?
  • Il traffico di riferimento viene inviato alla pagina attraverso i backlink? (Questa metrica è visualizzabile nel Rapporto sull’acquisizione del traffico di Google Analytics).

Le ragioni per cui si verificano i link interrotti su Internet sono molteplici; tuttavia, i problemi più comuni che influiscono sulla SEO off page includono un errore di battitura nell’URL del link su un sito di terzi, lo spostamento della pagina web in una nuova posizione senza che sia stato effettuato un reindirizzamento e la cancellazione del contenuto dal server web.

Una buona pratica da condurre di routine per l’ottimizzazione off-site dei motori di ricerca è quella di monitorare gli errori 404 del tuo sito web. In questo modo si possono individuare i link non funzionanti che puntano alle pagine web, in modo da poter prendere le misure necessarie per correggerli e recuperare il valore di PageRank perso, fondamentale per la SEO.

Poniti queste domande quando eseguite un’analisi delle pagine web:

  • La pagina ha backlink 404 rotti che puntano a un URL sbagliato?
  • Tutti i backlink 404 rotti sono stati corretti con un reindirizzamento 301 all’URL corretto?

I link builder professionisti capiscono l’importanza di seguire un buon rapporto di anchor text quando conducono una campagna di link building. Se il profilo di backlink di una pagina web è eccessivamente ottimizzato con testi di ancoraggio a corrispondenza esatta per le principali parole chiave SEO, i link possono essere etichettati dai sistemi di algoritmi di ranking come link innaturali, il che può causare una penalizzazione del ranking.

Per questo motivo, gli esperti di link building consigliano di attenersi a un rapporto di anchor text naturale quando si creano i propri backlink, come indicato nel modello SEO off page da seguire.

Poniti queste domande quando analizzi le percentuali di anchor text per verificare la sovraottimizzazione:

  • La pagina ha il 5-10% di anchor text di parole chiave a corrispondenza esatta nel profilo dei backlink? (Questa è una buona percentuale a cui puntare per ottenere i segnali delle parole chiave senza sembrare innaturali).
  • La pagina ha il 50-60% di testo di ancoraggio di parole chiave a corrispondenza di frase e/o parziale nel profilo di backlink? (Questa percentuale aiuta a evitare che il profilo di backlink sia eccessivamente ottimizzato per la parola chiave principale).
  • La pagina ha il 30% di branded, natural e/o l’URL nudo come testo di ancoraggio nel profilo di backlink? (Questa è una buona percentuale che rappresenta una pagina con backlink organici).

Nota: i link brandizzati includono il nome dell’azienda nel testo di ancoraggio; i link naturali includono frasi come “clicca qui”, “scopri di più” e “visita questa pagina”; e l’URL nudo è semplicemente una versione ipertestuale dell’indirizzo web completo della pagina.

Se vuoi fare sul serio con l’ottimizzazione off-page, devi monitorare mensilmente i backlink del tuo sito web, soprattutto per le pagine web più importanti. Il motivo per cui il monitoraggio dei backlink è fondamentale per la SEO off page è che devi sapere se la pagina sta generando più link organici o se sta perdendo link in entrata nel tempo.

Il decadimento dei link è una parte naturale dell’evoluzione del web che può danneggiare il posizionamento dei contenuti nelle SERP. Quando il numero di backlink diminuisce per l’URL, diminuisce anche la Page Authority del contenuto; ciò significa che il contenuto ha meno popolarità secondo l’algoritmo PageRank di Google e può scendere nella SERP.

Poniti queste domande mentre lavorate all’elenco della SEO off-page:

  • La pagina acquisisce nuovi backlink ogni mese (se sì, è un buon segno).
  • La pagina perde backlink ogni mese (in caso affermativo, occorre creare ulteriori link per compensare la perdita di link).

7. Creare collegamenti interni per la SEO fuori pagina

Un modo semplice e veloce per migliorare l’ottimizzazione off-page di qualsiasi URL del tuo sito è creare più link interni alla pagina. Un maggior numero di link interni si traduce spesso in un aumento delle classifiche e del traffico.

L’algoritmo di Google, in particolare, misura l’importanza delle pagine web di un dominio in base al numero di link interni che ricevono. Per questo motivo, le pagine orfane e prive di link interni possono avere difficoltà a posizionarsi per le parole chiave desiderate.

Inoltre, i sistemi di ranking di Google utilizzano il testo di ancoraggio dei link interni per stabilire le query di ricerca più pertinenti per le quali la pagina di destinazione dovrebbe posizionarsi nelle SERP.

Pertanto, il primo passo da seguire quando si lavora alla sezione di link building del modello di checklist è il seguente:

  • Crea 5-10 link interni alla pagina ottimizzati per le parole chiave.

Diversi casi di studio SEO hanno dimostrato che se si possono aggiungere almeno cinque link interni a una pagina web, questa può vedere un miglioramento del posizionamento nelle SERP. Inoltre, le pagine che si posizionano più in alto su Google per termini di ricerca competitivi hanno in genere 10 o più link interni ottimizzati per le parole chiave per la SEO.

I Google Site sono come qualsiasi altro tipo di sito web costruito con un sistema di gestione dei contenuti (CMS), come WordPress e Wix, che può essere ottimizzato per la SEO e posizionato nei motori di ricerca per parole chiave pertinenti.

A mio avviso, ogni azienda dovrebbe avere un proprio sito Google brandizzato che agisca come un’estensione dell’organizzazione per catturare più traffico di ricerca organico ed espandere l’impronta digitale dell’azienda. Inoltre, il proprietario del sito Google ha il controllo completo sui contenuti e sui link aggiunti alla proprietà online.

Potete leggere qui la nostra guida completa sulla SEO per i Google Site, oppure seguire questo processo di base per la SEO off-site:

  • Crea un sito Google che rappresenti il vostro marchio.
  • Pubblica una pagina web che riassuma i contenuti che volete linkare sul tuo sito.
  • Aggiungi un link alla pagina di riepilogo che incoraggi gli utenti a leggere il contenuto originale e approfondito.

La creazione di link sui social media è un’altra buona strategia da utilizzare per l’ottimizzazione off-site. Non solo si tratta di backlink istantanei che puoi creare per la pagina di destinazione, ma questi link amplificano anche la portata del tuo pubblico di riferimento.

Esiste una forte correlazione tra il numero di condivisioni sui social di una pagina web e le posizioni di classifica dell’URL su Google per le parole chiave SEO. Pertanto, dovreste sfruttare l’uso dei social media per la SEO off page, contrassegnando queste voci nel modello di lista di controllo per ogni pagina web che pubblicate:

  • Link condiviso sulla pagina Facebook del marchio.
  • Link condiviso nei gruppi Facebook pertinenti.
  • Link condiviso sull’account Twitter dell’azienda.
  • Link condiviso sulla bacheca Pinterest dell’azienda.
  • Link condiviso come post sulla pagina aziendale di LinkedIn.
  • Link condiviso su un subreddit Reddit pertinente.

Il repurposing dei contenuti è un’altra strategia che si può utilizzare per la creazione di link off-site, ovvero il processo di prendere una parte della risorsa pubblicata e riutilizzarla altrove per generare backlink.

Ai fini di questa checklist per la SEO off page, ci concentreremo solo sul repurposing dei contenuti scritti per la link building; non sulla creazione di immagini dal testo come citazioni visive o sulla creazione di brevi contenuti per i social media con singoli link.

È certamente possibile utilizzare questi metodi per creare ulteriori link alla pagina come strategia di riproposizione dei contenuti a lungo termine, ma per il bene della velocità e per ottenere il massimo impatto dai vostri sforzi di ottimizzazione off-page, suggeriamo il seguente piano nel modello:

  • Link condiviso in un articolo sulla pagina aziendale di LinkedIn. (Gli articoli di LinkedIn sono indicizzabili su Google, Yahoo e Bing, il che rende i backlink di LinkedIn ottimi da creare).
  • Link condiviso sul subreddit Reddit. (Se il tuo account Reddit soddisfa i requisiti minimi, puoi creare un subreddit con il tuo marchio e pubblicare i link alle tue pagine web senza preoccuparti della moderazione. Per ulteriori suggerimenti, consultate la nostra guida alla strategia SEO di Reddit).
  • Link condiviso in una risposta pertinente su Quora. (Una strategia SEO off page molto popolare, consigliata anche da Quora, consiste nel trovare domande correlate ai tuoi contenuti, quindi copiare e incollare le sezioni pertinenti come risposta, insieme a un backlink alla pagina per consentire agli utenti di ottenere maggiori dettagli. Per ulteriori suggerimenti, consultare la guida alla creazione di link su Quora).
  • Link condiviso su Quora Spaces. (Quora consente di creare delle comunità chiamate Spaces e di raccogliere argomenti specifici di interesse, come ad esempio i link al tuo sito web).
  • Link aggiunto a un articolo su Medium. (Una facile strategia di Medium SEO per la SEO off page consiste nel diffondere i tuoi articoli su Medium con un link canonico all’URL originale. Potete anche riproporre una sezione del contenuto come nuovo articolo su Medium, con un backlink incorporato che invita il lettore a visitare la pagina originale).

11. Utilizzare i siti di content curation

Un’altra serie di siti che trovi in questo modello per la SEO off page sono i cosiddetti siti di content curation. Si tratta di siti a cui è possibile iscriversi gratuitamente e che consentono di curare i propri elenchi di contenuti salvando gli URL. Questo processo genera un backlink immediato e consente agli altri utenti che ti seguono sulla piattaforma di scoprire i contenuti che gli interessano.

Una lista di controllo di base da utilizzare per ottenere link rapidi e semplici per ogni pagina pubblicata comprende:

  • Condivisione del link su Flipboard.
  • Condivisione del link su Scoop.it.

12. Produrre un video rilevante per YouTube

YouTube è un sito web ad alta autorità di dominio (DA) che riceve più di 100 milioni di visite al giorno. Inoltre, ci sono molti termini di ricerca in cui i contenuti video di YouTube occupano le prime posizioni. Inoltre, è possibile sfruttare la potenza dei backlink di YouTube per la SEO, in modo da indirizzare più traffico mirato verso i propri contenuti.

Come si vede, la produzione di un video che riassuma la pagina web di destinazione o approfondisca un argomento chiave può essere vantaggiosa in molti modi.

Per questo motivo, dovresti considerare questa voce come una priorità all’interno del cheatsheet SEO off-page:

  • Creare un video pertinente e condividerlo su YouTube con un link nella descrizione.

13. Registrare un file audio per i siti di podcasting

I file audio sono un’altra buona risorsa da utilizzare per l’ottimizzazione off-site e funzionano in modo simile alla strategia di YouTube menzionata in precedenza. Tutto ciò che devi fare è registrare un file audio in cui leggete il contenuto dell’articolo parola per parola, riassumendo i concetti chiave, oppure esportare la versione audio del tuo video di YouTube per caricarlo come file grezzo su siti di condivisione di podcast come Stitcher, Google Podcasts, Apple Podcasts, Sound Cloud, ecc.

Ecco un breve riassunto di questa strategia SEO off-page come appare nel file del modello:

  • File audio pertinente creato e condiviso su piattaforme di podcasting con un link nella descrizione.

Le infografiche possono essere una grande risorsa per la creazione di pagine web di qualità superiore, oltre a fungere da link bait per i link per acquisire backlink più naturali per la SEO off site. In effetti, se seguite Semrush su Twitter, vedrete questa famosa azienda di software SEO utilizzare le infografiche proprio in questo modo.

Semrush non solo utilizza le infografiche per riassumere i punti chiave dei propri blog post da condividere con il proprio pubblico su Twitter, ma l’azienda incoraggia anche i proprietari di altri siti web a collegarsi alla pagina e/o a incorporare le infografiche nei propri articoli, accreditando Semrush come fonte con un backlink.

Un altro modo per generare backlink in scala utilizzando questo metodo è quello di aggiungere i propri grafici a questo elenco di siti di presentazione di infografiche. In questo modo si può ottenere una maggiore consapevolezza del contenuto e backlink che puntano alla pagina di destinazione.

Ecco un riassunto di questo punto che si può trovare nel cheatsheet:

  • Infografica creata riassumendo i punti chiave e condivisa su siti di infografiche con un link nella descrizione.

15. Creare una presentazione per i siti di presentazione

Un altro metodo comune di link building che troverete nel file modello è la pratica di creare una presentazione che riassuma i punti chiave della pagina web in un PowerPoint (PPT) o in Google Slides e condividerla su siti di presentazione come SlideShare, Microsoft Sway e Speaker Deck. Per ulteriori raccomandazioni, consultare questo elenco di siti per la presentazione di PPT.

Alcuni siti di condivisione di slideshow forniscono anche backlink dofollow che possono trasferire il maggior valore di PageRank per la SEO al tuo URL di destinazione.

Una semplice strategia da seguire, come indicato nella checklist, prevede:

  • Creare una presentazione che riassuma i punti chiave e condividerla sui siti di presentazione con un link nella descrizione.

16. Generare un PDF per le piattaforme di condivisione dei documenti

Secondo la documentazione di Search Central di Google sui file PDF, “i link nei file PDF sono trattati in modo simile ai link in HTML: possono passare PageRank e altri segnali di indicizzazione, e possiamo seguirli dopo aver effettuato il crawling del file PDF”. Inoltre, i link nei file PDF non possono attualmente essere etichettati come link nofollow; ciò significa che i collegamenti ipertestuali creati nei file PDF sono link dofollow che contribuiscono ad aumentare i segnali SEO off page e il posizionamento nelle SERP.

Una buona tecnica da utilizzare per la creazione di link in PDF è quella di riproporre sezioni importanti del tuo contenuto o riassumerlo interamente, inserendo anche un link alla pagina originale all’interno del documento PDF.

Il file del modello include questa voce da contrassegnare:

  • PDF creato per riassumere i punti chiave con un link incorporato e condiviso su siti di documenti.

Nota: è meglio utilizzare un URL nudo per il collegamento ipertestuale nel PDF, non un testo di ancoraggio ottimizzato per le parole chiave. Secondo un rapporto su Webmasters Stack Exchange, un rivenditore online ha creato un file PDF che includeva collegamenti ricchi di testo di ancoraggio in una sezione alla fine del documento a molte pagine di categoria, e Google ha successivamente penalizzato il rivenditore per questa pratica.

17. Invia un comunicato stampa Informazioni sulla pagina

Un comunicato stampa è una dichiarazione ufficiale rilasciata a membri dei media allo scopo di fornire informazioni, creare una dichiarazione ufficiale o fare un annuncio diretto al pubblico.

Se la pagina web che avete pubblicato merita un po’ di pubblicità, dovresti prendere in considerazione l’idea di scrivere un comunicato stampa su di essa, includendo un backlink e inviandolo a uno dei migliori siti di invio di comunicati stampa per ottenere una maggiore esposizione per l’ottimizzazione off-page.

Se applicabile, questa voce del template può essere di grande valore per il vostro sito web:

  • Il comunicato stampa scritto sull’argomento della pagina è stato inviato a siti di pubbliche relazioni con un link incluso.

18. Inviate l’URL agli influencer del settore

Una parte fondamentale della tua strategia SEO off page dovrebbe essere quella di informare gli influencer della tua nicchia sui nuovi contenuti che hai pubblicato e che potrebbero essere interessanti per il tuo pubblico. Se non condividete mai l’URL con queste persone, è possibile che non lo trovino.

Per questo motivo, dovresti stilare un elenco dei principali influencer del tuo settore e lavorare per costruire relazioni strette con loro. Una volta stabilita la fiducia reciproca, si può prendere l’abitudine di inviare a queste persone contenuti rilevanti del tuo sito da considerare come risorsa linkabile sul loro sito e/o qualcosa di nuovo da condividere sui social media.

Ecco come appare il promemoria nel file cheatsheet:

  • Il link è stato inviato agli influencer del settore perché lo condividano con il loro pubblico.

19. Contattare le persone menzionate o citate nell’articolo

Una delle strategie principali della mia guida su come ottimizzare i contenuti per la SEO è quella di rendere la pagina più degna di link. Un modo per farlo è includere citazioni di esperti del settore per aumentare la credibilità.

Puoi facilmente trovare professionisti rispettati nella tua nicchia, prendere una citazione dal loro sito web e includerla in uno dei vostri articoli. Potete anche copiare frammenti di contenuto dai loro blog o fare riferimento a casi di studio che hanno pubblicato, aggiungendo un backlink alla fonte.

In seguito, non dovrai far altro che comunicare a queste persone il modo in cui le avete incluse nel tuo contenuto. Questo può spesso portare a un link reciproco alla pagina in cui l’esperto è citato o a uno snippet, perché le persone amano mostrare le loro menzioni per costruire il proprio marchio.

La voce della checklist che fa riferimento a questa tecnica è:

  • Il link è stato inviato alle persone citate o menzionate nell’articolo per informarle del riferimento.

20. Contattare i marchi presenti nell’articolo

Contattare i marchi presenti nell’articolo è una tattica di ottimizzazione off-page simile all’ultima strategia. L’unica differenza è che si invia un messaggio diretto sui social media o via e-mail ai marchi che sono stati messi in evidenza nel contenuto, nella speranza di generare un backlink o una condivisione.

Questo metodo è particolarmente utile per i contenuti di affiliazione, che spesso e’difficili generare backlink e che possono ottenere link da siti con elevata Domain Authority e/o da pagine web con elevata Page Authority.

In sostanza, contatta tutti i marchi presenti nei tuoi contenuti di affiliazione per avvisarli che avete recensito il loro prodotto o servizio e lo state consigliando al tuo pubblico per l’acquisto. Questa strategia di link building può funzionare per ottenere backlink di alta qualità dal blog dell’azienda o dalla sezione stampa del sito, se ritengono che la recensione sia abbastanza degna da mettere in evidenza il loro marchio.

Questo elemento del modello vi garantisce di non perdere questa opportunità di SEO off page:

  • Il link è stato inviato ai marchi citati nell’articolo per metterli al corrente dell’azienda o del prodotto in evidenza.

21. Usare il guest posting per la SEO off-page

Il guest posting è il processo di scrittura di un post sul blog per un altro sito web e l’inserimento di un link al tuo sito nell’articolo. Il guest blogging è utile per la SEO perché aumenta l’esposizione, l’autorità e i backlink del tuo sito web.

Puoi consultare il nostro elenco di siti di guest posting con oltre 100 opportunità per questo tipo di ottimizzazione off-page mirata. Alcuni proprietari di siti consentono sia i link contestuali sia un link alla homepage nella biografia dell’autore.

Durante l’elaborazione della lista di controllo, assicuratii di concentrare i tuoi sforzi per ottenere almeno un backlink alla pagina attraverso un guest post per contribuire a completare il profilo di backlink come indicato di seguito.

  • Il guest post è stato pubblicato con un backlink.

Nota: è possibile creare più di un backlink alla pagina attraverso un guest post; tuttavia, non è opportuno che questo sia l’unico (o il principale) metodo di link building per la SEO off page. Un numero eccessivo di link a guest post può essere un segnale di ranking negativo perché, tecnicamente, il guest blogging per ottenere link viola le Linee guida di Google per gli elementi di ricerca.

L’analisi del gap di backlink dei concorrenti è un metodo utilizzato per identificare i siti e le pagine web che rimandano ai contenuti dei tuoi concorrenti. Questa analisi vi aiuta a capire quali sono i siti su cui i tuoi concorrenti hanno link che tu non hai e quali sono i link con le metriche SEO off-site più potenti, in modo da poter tracciare un elenco di nuove opportunità di link building.

È probabile che, se un sito web si collega ai tuoi concorrenti, anche tu puoi acquisire un backlink dallo stesso dominio di riferimento.

Il cheatsheet contiene la seguente voce per ricordare questa opportunità:

  • Analisi del gap di backlink dei concorrenti e creazione di link simili.

Help a Report Out (HARO) è un servizio gratuito che mette in contatto giornalisti e scrittori con le fonti. Dopo l’iscrizione, ricovererai ogni giorno e-mail con siti web alla ricerca di citazioni e opinioni su argomenti che possono far apparire il tuo marchio insieme a un backlink.

HARO è un’ottima risorsa da utilizzare per l’ottimizzazione off-site, perché può ottenere link editoriali per i tuoi contenuti da marchi importanti con punteggi elevati di Domain Authority. Alcuni siti di alto profilo che utilizzano HARO sono Business Insider, American Express e Reader’s Digest.

Se siete disposti a dedicarvi al lavoro quotidiano di scansione delle e-mail HARO, allora dovresti prestare molta attenzione a questa voce del modello:

  • È stata eseguita la creazione di link HARO e sono stati ottenuti con successo link alla pagina.

La costruzione di link rotti consiste nel trovare link rotti su altri siti web correlati alla tua nicchia e segnalarli al proprietario. Inoltre, si menziona un buon link sostitutivo che rimanda al proprio sito web.

Il processo iniziale di creazione di link non funzionanti può essere effettuato con software come Semrush e Ahrefs, utilizzando i loro strumenti di verifica dei siti web e di controllo dei link non funzionanti. Una volta raccolto l’elenco dei link non funzionanti per un sito di destinazione, è possibile contattare il proprietario del sito per cercare di ottenere un backlink sostitutivo verso una pagina pertinente del proprio dominio.

Si tratta di una strategia di ottimizzazione off-page che richiede più tempo, motivo per cui è elencata più in basso nel cheatsheet:

  • La ricerca di link rotti è stata effettuata e ha permesso di ottenere con successo collegamenti da link morti su altri siti.

Molti siti web hanno pagine di risorse che includono link ad altri siti web di valore. Puoi trovare queste opportunità e poi contattare i proprietari del sito per chiedere se anche il tuo URL può essere inserito nell’elenco.

Utilizzate questi operatori di ricerca avanzata in Google per trovare pagine di risorse come questa su cui puntare:

  • inurl:resources intitle:[parola chiave o argomento]
  • inurl:links intitle:[parola chiave o argomento]

Questo è l’ultimo elemento dell’elenco di strategie SEO fuori pagina che trovi nel modello:

  • È stata effettuata una ricerca di link building su pagine di risorse e sono stati ottenuti con successo link su siti rilevanti.

Ecco un infografica che rissume i precedenti 25 suggerimenti:

seo off page link building

Condividi questa immagine sul tuo sito

Ottimizzazione SEO off-page: conclusione

Spero che questa guida su cosa sia l’ottimizzazione SEO off-page ti sia piaciuta.

Come avete scoperto, la definizione di base dell’ottimizzazione off-page per i motori di ricerca è l’utilizzo di attività esterne al vostro sito web per migliorare il posizionamento nei motori di ricerca.

Alcuni esempi e tipi di SEO off-page che potete utilizzare per il vostro sito web includono strategie di link building e brand awareness come guest posting, inserimento di link, content marketing, interviste e social posting.

Ora che sapete cos’è l’ottimizzazione off-page nella SEO, come funziona e l’importanza di questa attività, potete scegliere le tattiche che volete provare per aumentare il posizionamento organico e il traffico del tuo sito nei motori di ricerca.

Andrea Barbieri
Andrea Barbieri

Sono Andrea Barbieri titolare della BTF Traduzioni SEO Sviluppo Web. La mia azienda si occupa di Consulenza SEO, realizzazione siti web, sviluppo app, traduzioni professionali, localizzazione siti web e Web Marketing. Insieme al mio team metto al servizio delle aziende la mia formazione tecnica e linguistica nel settore della Information Technology, sviluppo siti web e App e Web Marketing. Trovando le migliori soluzioni digitali e linguistiche con il minor costo possibile.

Leggi tutti gli articoli di Andrea Barbieri

Articoli: 173