Mastodon social: il nuovo social media

Aggiornato recentemente a Settembre 3rd, 2023 alle 03:48 pm

mastodon social

Mastodon social: il nuovo social media

Cos’è Mastodon social e perché tutti ci vanno?

Che cos’è Mastodon? Sostituirà Twitter? Il vostro marchio dovrebbe essere presente? Ecco tutte le risposte.

Ad - Web Hosting SiteGround - Creato per semplificare la gestione del sito. Clicca per scoprire di più.
MagicStore

Il nome è apparso più volte su Twitter: Mastodon. Di solito, si tratta di persone che fanno grandi affermazioni sul futuro di Twitter e dichiarano di voler lasciare l’applicazione.

Accanto al nome c’è un URL, un’immagine del profilo leggermente diversa e forse uno screenshot di una piattaforma mai vista prima. Vi siete scervellati per capire cos’è Mastodon, come funziona e se anche voi dovreste farne parte.

Se sei un marketer, forse ti sei chiesto se c’è un modo per monetizzare questa tendenza. Va bene, sappiamo che l’avete pensato. Non lo diremo a nessuno.

Facciamo un tuffo in Mastodon. Analizzeremo i motivi dell’interesse di tutti e se può effettivamente sostituire Twitter. Vi aiuteremo anche a capire se c’è un potenziale di marketing in questa nuova piattaforma alternativa di social media. Se ti vuoi unire a me su Mastodon questo è il mio profilo: Andrea Barbieri

Che cosa e’ Mastodon social ?

Mastodon è un social network decentralizzato composto da server indipendenti organizzati intorno a temi, argomenti o interessi specifici.

Le persone possono unirsi ai server, seguirsi a vicenda, impegnarsi in conversazioni e fare ogni genere di cose che ci si aspetterebbe di fare su un social network come Twitter.

Mastodon esiste dal marzo 2016, ma è esploso solo alla fine del 2022, quando un certo qualcuno ha acquistato una certa piattaforma di social media.

Perché? Soprattutto perché un sacco di persone su Twitter hanno dichiarato di voler lasciare la piattaforma per Mastodon.

Sebbene i post che avete visto di recente su Mastodon su Twitter possano far pensare che si tratti di un’alternativa imitativa, Mastodon è in realtà completamente diversa dall’app dell’uccellino blu. Vediamo quanto è diversa.

Come funziona Mastodon social ?

La differenza più grande tra Mastodon e Twitter può essere riassunta in una sola parola: decentralizzazione.

Le piattaforme di social media come Twitter sono centralizzate, cioè sono possedute e gestite da un’unica azienda. Quest’ultima costruisce le funzioni, modera i contenuti, modifica gli algoritmi e gestisce tutti gli altri compiti che comporta la gestione di un social network.

In confronto, anche se ci sono persone che lavorano alla piattaforma sociale Mastodon – seguiteci – presso un’azienda no-profit chiamata Mastodon gGmbH, la piattaforma stessa non è centralizzata all’interno dell’azienda. È infatti composta da migliaia di server indipendenti.

Considerate un server Mastodon come un mini social network o un forum. Di solito, un server è organizzato intorno a un interesse, un argomento o un settore specifico. Una volta che vi siete iscritti a un server, potete seguire, rispondere e interagire con chiunque su Mastodon, indipendentemente dal server in cui si trova.

Ma cosa si può fare esattamente su Mastodon? La risposta breve è: molte delle stesse cose che si possono fare su Twitter. Potete parlare di ciò che vi passa per la testa, contribuire alle conversazioni che compaiono nel vostro feed, postare foto dei vostri gatti e così via. Il vostro feed, dove vedrete i post delle persone che seguite, e una scheda Esplora che vi permette di trovare nuove persone interessanti.

Naturalmente si notano alcune differenze. Ad esempio, non è possibile iniziare una discussione come su Twitter, ma è possibile rispondere a se stessi e replicare essenzialmente una discussione su Twitter. Dovrete anche scegliere un server per ospitare il vostro account.

I server più grandi sono generali, cioè non hanno un argomento specifico, e sono più simili a Twitter. Ma scoprirete anche che gli argomenti tecnologici, come Bitcoin e lo sviluppo di software, hanno alcuni dei server più popolari. È possibile utilizzare una piattaforma come mastodonservers.net per trovare il server a cui si desidera aderire.

E se volete trovare l’equivalente Mastodon degli account Twitter che seguite, potete usare Debirdify per trovarli automaticamente.

Come possono le aziende utilizzare Mastodon social ?

Se state guardando a Mastodon come al social network di riferimento per le iniziative che finora avete gestito su Twitter, potreste rimanere delusi.

Trattandosi di una rete di server, piuttosto che di una singola piattaforma sociale, le aziende non possono rivolgersi a un’unica persona o piattaforma per “fare marketing” su Mastodon. Inoltre, sulla homepage di Mastodon si legge che il servizio non servirà mai annunci pubblicitari o spingerà alcuni profili al di sopra di altri. Poiché Mastodon è gestito da un’organizzazione no-profit, non c’è alcun incentivo al profitto e non c’è alcun desiderio di lavorare con gli inserzionisti.

Detto questo, ci sono ancora modi per le aziende di trarre vantaggio dall’ondata di interesse per Mastodon.

Ricerca di mercato

In questo ambito della pubblicità, Mastodon potrebbe essere un’ottima alternativa a Twitter. Infatti, mentre Twitter consente di ricercare hashtag e argomenti, l’utente viene comunque servito in un insieme non categorizzato di tweet in un ordine che non è particolarmente utile per l’utente, grazie all’algoritmo.

Con Mastodon, invece, ogni server è essenzialmente una comunità autonoma riunita intorno a un singolo argomento, che si tratti di una località, di un interesse condiviso o persino di una carriera specifica.

Trovate il server giusto e potrete accedere senza filtri a ciò che conta davvero per il vostro target demografico o per un nuovo segmento di mercato.

Marketing di affiliazione, sponsorizzazioni e UGC

È assolutamente possibile gestire campagne di marketing di affiliazione, sponsorizzazione e UGC attraverso Mastodon. Potreste provare a contattare i singoli account con un certo numero di follower, come fareste su un’altra piattaforma; dovrete solo scavare un po’ di più prima di trovare gli account giusti.

Tenete presente che il numero di follower è generalmente molto più basso su Mastodon che su Twitter, il che significa che i vostri sforzi potrebbero non essere altrettanto efficaci. Ad esempio, George Takei ha 3,4 milioni di follower su Twitter e solo 235.000 su Mastodon. Potreste avere difficoltà a trovare influencer delle stesse dimensioni con cui siete abituati a lavorare.

Advertising (pubblicita’)

Questo sarà un po’ più difficile da realizzare. Le persone che stanno dietro a Mastodon sono fermamente contrarie alla pubblicità, il che significa che non esiste un’infrastruttura che permetta di diffondere gli annunci su più server.

Detto questo, ogni server opera in modo completamente indipendente, quindi nulla impedisce al proprietario di un server di creare la propria infrastruttura per accettare pagamenti, il che significa che tecnicamente i server possono vendere spazi pubblicitari.

Ma se provate a fare pubblicità su Mastodon, potreste incontrare qualche resistenza. Gli utenti di Mastodon si aspettano di vedere meno annunci, se non addirittura nessuno.

Creare la propria comunità

Potreste non essere in grado di pubblicare annunci e non trovare il prossimo grande influencer, ma sapete cosa potete fare su Mastodon? Gestire il vostro server.

Certo, è un po’ più complicato dal punto di vista tecnico rispetto all’avvio di un canale YouTube o alla gestione di un account Twitter, ma avere un proprio server Mastodon comporta un grande vantaggio. Avete il controllo completo su di esso. Ciò significa che potete scegliere di approvare ogni nuovo account, potete gestire la moderazione dei contenuti e potete guidare la conversazione. Questo può renderlo un potente strumento di marketing.

Comunity outreach (Promozione della comunità)

Poiché Mastodon non ha un algoritmo che spinge alcuni post rispetto ad altri, non si può semplicemente pubblicare e sperare nel meglio. Se si vuole ottenere un po’ di visibilità, è necessario impegnarsi a fondo per coinvolgere la comunità.

Ma poiché Mastodon è organizzato in server, non dovrete cercare nel vuoto per trovare i vostri clienti, attuali e potenziali.

Gestite un’attività SaaS? Trovate i server in cui si parla di SaaS per rispondere alle domande, offrire le vostre conoscenze e diventare un esperto di fiducia. Lavorate nel settore delle forniture artistiche? Frequentate i server dove si ritrovano gli artisti e partecipate alla conversazione.

Diventare esperti in un argomento poco trattato

Attualmente Mastodon ha oltre 8.000 server, ma ne ha uno per la vostra nicchia? La ricerca di “SaaS” su mastodonservers.net restituisce un solo server con poco più di 20 utenti. Anche una ricerca per “marketing” trova un solo server.

Vedete l’opportunità, vero?

Create il vostro server, scegliete un argomento adatto alla vostra nicchia e iniziate a creare contenuti. Per iniziare, potete anche riutilizzare i contenuti del vostro blog, del vostro canale YouTube o del vostro sito web.

Come creare un account Mastodon social

1. Crea un account Mastodon

Va su questo indirizzo joinmastodon.org

mastodon crea account

2. Scegli un server

Quindi, premere Crea account (di nuovo).

mastodon scelta server

3. Crea un account

Nella pagina del server, fare clic su Crea account nel pannello sul lato destro dello schermo.

mastodon creare account

Quindi, rivedere le regole del server e premere Accetta.

mastodon regole server

Una volta fatto ciò, compilate il modulo di iscrizione, spuntate la casella relativa all’informativa sulla privacy e fate clic sul pulsante Sign up (Iscriviti).

mastodon iscrizione

4. Confermare l’indirizzo e-mail

Riceverete un’e-mail di conferma. Seguite il link contenuto nell’e-mail per attivare il tuo account.

mastodon conferma indirizzo

Congratulazioni! Ti sei appena iscritto a Mastodon. Verrai portato alla tua schermata iniziale, all’interno del server a cui hai scelto di iscriverti. Da qui puoi iniziare a seguire le persone, indipendentemente dal server in cui si trovano, per ricevere i messaggi nel tuo feed, esplorare i contenuti più popolari di altri server e altro ancora.

mastodon dashboard

Si noti che non si è bloccati su quel server solo perché è lì che si è creato l’account. Se si desidera scegliere un altro server come base del proprio account, è possibile migrare l’account da un server all’altro.

Mastodon social puo’ sostituire Twitter?

Dipende. Sebbene Mastodon abbia registrato un’enorme impennata di popolarità negli ultimi tempi – passando da 1 milione di utenti attivi mensili a 2,5 milioni in circa un mese – questo non lo pone nemmeno alla stessa stregua di Twitter.

Quindi, nonostante le preoccupazioni che hanno circondato l’acquisizione da parte di Elon Musk, Twitter non sembra essere in pericolo. Almeno non ancora.

Per avere la possibilità di sostituire Twitter, Mastodon deve fornire un’esperienza abbastanza simile a quella di Twitter o qualcosa di significativamente migliore.

Quindi la vera domanda è: Mastodon è in grado di farlo?

Innanzitutto, le persone che stanno dietro alla piattaforma dovrebbero volerlo fare, ma non sembra che sia questo il caso. Non stanno cercando di costruire un Twitter migliore, ma qualcosa che è quasi una sorta di anti-Twitter:

“Mastodon è gratuito e open-source. Non ha pubblicità, rispetta la privacy e permette alle persone/comunità di autogovernarsi. Questo perché a Mastodon presentiamo una visione dei social media che non può essere comprata e posseduta da nessun miliardario, e ci sforziamo di creare una piattaforma globale più resiliente senza incentivi al profitto”.

Le differenze chiave tra Mastodon e Twitter – profitto vs. no-profit, centralizzato vs. federato – rendono difficile dire se Twitter possa essere sostituito. Molti utenti di Twitter sembrano pensare che sia così, ma le piattaforme sono così diverse che non è certo che Mastodon possa essere un sostituto duraturo.

Soprattutto perché la maggior parte delle persone che hanno detto di voler lasciare Twitter per Mastodon non l’hanno fatto davvero.

Detto questo, è probabile che diversi ex utenti di Twitter trovino il modello di rete decentralizzato di Mastodon preferibile a Twitter, e che il cambiamento rimanga. Ma l’utente medio resterà probabilmente fedele alla piattaforma che conosce, a meno che non emerga uno sfidante più diretto.

Mastodon social FAQ

Avete ancora domande scottanti? Abbiamo le risposte.

Cosa e’ il social media Mastodon?

Mastodon è una piattaforma sociale che è esplosa in popolarità dopo l’acquisizione di Twitter da parte di Elon Musk, con molti utenti di Twitter che sono passati alla piattaforma. Sebbene esista da sei anni, i suoi utenti attivi mensili sono più che raddoppiati alla fine del 2022.

Chi possiede il social media Mastodon?

Mastodon è stato sviluppato da Mastodon gGmbH, una società tedesca senza scopo di lucro. Ma poiché la piattaforma di social media è sia open-source che decentralizzata, non esiste un unico “proprietario”. Invece, i singoli server di Mastodon – essenzialmente comunità autonome – hanno ciascuno il proprio proprietario.

In che modo Mastodon è diverso da Twitter?

Invece di essere un unico luogo centralizzato dove tutti twittano, rispondono e fanno ombra, Mastodon è una rete decentralizzata di server individuali. Ogni server è organizzato intorno a un argomento, un’azienda o un interesse specifico e i membri di un server possono interagire con i membri di altri server.

Inoltre, poiché Mastodon è gestito da un’organizzazione no-profit, non ha un’infrastruttura pubblicitaria, né una monetizzazione integrata, né algoritmi.

Come si trovano le persone su Mastodon?

Se state cercando una persona specifica, potete digitare il suo nome o l’URL (l’identificativo univoco del suo account) nella barra di ricerca posta proprio sopra l’immagine del vostro profilo. Siete alla ricerca di nuovi account da seguire? Allora è meglio premere la scheda #Esplora a destra della schermata iniziale.

Andrea Barbieri
Andrea Barbieri

Sono Andrea Barbieri titolare della BTF Traduzioni SEO Sviluppo Web. La mia azienda si occupa di Consulenza SEO, realizzazione siti web, sviluppo app, traduzioni professionali, localizzazione siti web e Web Marketing. Insieme al mio team metto al servizio delle aziende la mia formazione tecnica e linguistica nel settore della Information Technology, sviluppo siti web e App e Web Marketing. Trovando le migliori soluzioni digitali e linguistiche con il minor costo possibile.

Leggi tutti gli articoli di Andrea Barbieri

Articoli: 168

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *