Cosa sono le parole chiavi generiche: significato, elenco ed esempi

Aggiornato recentemente a Aprile 3rd, 2023 alle 03:32 pm

SEO parole chiave generiche per posizionarsi su Google

Cosa sono le parole chiavi generiche: significato, elenco ed esempi

In questo articolo risponderemo alla domanda “Cosa sono le SEO parole chiave generiche?”. Ma non ci limiteremo a spiegare la definizione e il significato delle parole chiave generiche.

Tratteremo anche esempi di parole chiave generiche, esamineremo un elenco di esempio per aiutarvi a comprendere meglio il concetto e vi illustreremo una guida passo dopo passo su come aumentare il vostro posizionamento organico per i termini generici in Google, Yahoo e Bing utilizzando una strategia di parole chiave SEO comprovata.

MagicStore
Ad - Web Hosting SiteGround - Creato per semplificare la gestione del sito. Clicca per scoprire di più.

L’obiettivo è quello di essere una guida completa su tutto ciò che riguarda le parole chiave generiche.

Cosa sono le parole chiave generiche?

Cosa sono le parole chiavi generiche ?Le SEO parole chiave generiche sono parole ricercabili che hanno un significato relativamente ampio. Queste parole chiave generiche descrivono ampiamente i vostri prodotti o servizi per le campagne SEO e PPC e sono note anche come parole chiave a coda corta, ovvero termini di ricerca popolari con un volume di traffico di ricerca molto elevato. Se vuoi approfondire ancora di più le keyword potresti anche essere interessato a benefici e vantaggi delle long tail keyword nella SEO.

Che cos’è una ricerca generica?

Una ricerca generica si riferisce a query generali come macchine per il caffè, cibo per cani, hotel locali, ecc. che non hanno un intento di ricerca specifico o un nome di marca. Le ricerche generiche avvengono quando l’utente si trova nella fase di ricerca di informazioni generali su un argomento generico.

Le ricerche generiche e le SEO parole chiave generiche contengono termini non specificati che vengono cercati su Google, Yahoo e Bing e visualizzano sia i risultati della ricerca organica sia gli annunci a pagamento nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca (SERP).

Quando si effettua una ricerca di parole chiave SEO per ottimizzare un sito web per parole chiave e ricerche generiche, ci si concentra su parole chiave a corrispondenza ampia rispetto a parole chiave a corrispondenza parziale o a corrispondenza esatta.

Esempio di SEO parole chiave generiche

Esempi di SEO parole chiave generiche sono le scarpe da corsa, le fotocamere digitali, i condizionatori d’aria, i passeggini per bambini, l’assicurazione auto, le canzoni più popolari, le attrazioni locali, gli appaltatori, le imprese di pulizia, i libri di narrativa, l’abbigliamento sportivo, le cuffie e altre parole chiave generiche.

Questi esempi di parole chiave a corrispondenza ampia per l’ottimizzazione dei motori di ricerca consentono al vostro sito web o all’annuncio PPC di comparire nelle SERP quando un utente cerca quella frase chiave generica, le sue variazioni e altri argomenti correlati. Si tratta di una differenza rispetto alle branded keyword (di prossima pubblicazione) che includono il nome del marchio nella query di ricerca. (Per ulteriori esempi di parole chiave SEO (di prossima pubblicazione), consultare questa pagina correlata).

Elenco di SEO parole chiave generiche

Ecco un esempio di elenco generico di parole chiave che può essere utilizzato per indirizzare un’ampia gamma di query di ricerca per ogni argomento:

  • Antenne
  • Monitor per bambini
  • Giochi per gatti
  • Letti per cani
  • Aziende elettriche
  • Fantasia finale Educazione generale
  • Canzoni allegre
  • Bevande dell’isola
  • Salto mortale
  • Lavoro a maglia
  • Puntatori laser
  • Linee guida per le maschere
  • Plugin di notifica
  • Gufi
  • Gestione delle proprietà
  • Quetiapina
  • Design rustico
  • Roccia d’ardesia
  • Taverna
  • Utopia
  • Vampiri
  • Virginia
  • Occidentale
  • Xebec
  • Corda
  • Yo-yo
  • Zodiaco

Se avete bisogno di aiuto per capire quali termini scegliere per il vostro sito web, consultate il mio post su come scegliere le parole chiave giuste per la SEO (di prossima pubblicazione).

Come si posizionano le SEO parole chiave generiche?

1. Scegliere le parole chiave generiche per le quali si desidera posizionarsi

Il primo passo per il posizionamento di parole chiave generiche è quello di scegliere i termini per i quali si desidera posizionarsi nei motori di ricerca. Per questo processo potete utilizzare qualsiasi strumento di ricerca di parole chiave SEO, come ad esempio:

Le parole chiave generali sono in genere di 1-2 parole (cioè parole chiave a coda corta), ma a volte si trovano termini con tre o più parole.

Dopo aver creato il vostro elenco di parole chiave generiche, dovrete anche mappare una parola chiave per pagina web, in modo da evitare che due pagine web siano in competizione tra loro per lo stesso termine generico.

2. Inserire le parole chiave nel titolo della pagina

La fase successiva del processo di posizionamento del vostro sito web per le parole chiave generiche consiste nell’inserirle nei titoli delle singole pagine web (noti anche come meta-titoli). Il meta titolo è considerato uno dei principali fattori di ranking SEO on-page ( di prossima pubblicazione) per Google, quindi è importante ottimizzarlo correttamente.

Ma non basta aggiungere i termini in qualsiasi punto del campo HTML. Le parole chiave generiche devono essere inserite all’inizio dei titoli delle pagine, in modo da avere il massimo valore di posizionamento SEO. Più questi termini sono vicini all’inizio del meta-titolo, più è probabile che vengano classificati nei motori di ricerca.

3. Aggiungere le parole chiave alla meta descrizione

Sebbene la meta descrizione non sia un fattore di ranking diretto, ha un valore SEO indiretto, in quanto i motori di ricerca come Google inseriscono termini pertinenti nell’elenco delle pagine web per le query di ricerca correlate.

Pertanto, è opportuno aggiungere le parole chiave generiche nella meta descrizione di ogni pagina web pubblicata.

Una buona strategia per le parole chiave consiste nell’inserire il termine generico all’inizio della meta descrizione e nell’includere altre frasi generiche pertinenti, se ne avete, nel resto della descrizione in modo naturale, senza riempire di parole chiave questo campo HTML.

Seguendo questa best practice, un maggior numero di parole chiave verrà evidenziato nelle SERP di Google quando la pagina web viene classificata per query di ricerca pertinenti.

4. Use the Keywords In the URL

Secondo i casi di studio SEO (di prossima pubblicazione) e i miei test SEO, l’utilizzo di parole chiave nell’URL è un fattore di ranking, anche se i motori di ricerca come Google, Yahoo e Bing affermano il contrario.

Un metodo semplice per aumentare le possibilità di posizionamento per le parole chiave generiche è quindi quello di utilizzarle nell’URL del nome della pagina. Assicuratevi però di usare i trattini (-) tra le parole nelle frasi che sono due o più parole, invece dei trattini bassi (_), perché Google non riconosce i trattini bassi come separatori di parole.

Ad esempio, l’URL della pagina dei casi di studio SEO linkata sopra è:

  • seo-casi-di-studio

5. Inserite le SEO parole chiave generiche nel tag H1

Anche il tag di intestazione H1 è un fattore SEO di primo piano, quindi è importante inserire le parole chiave generiche anche in questo campo HTML.

La maggior parte dei temi dei siti web ha il tag H1 codificato come titolo generico del contenuto. Pertanto, l’aggiunta delle parole chiave nel titolo del post o della pagina del blog le inserirà automaticamente nell’intestazione H1.

Analogamente al tag meta title (chiamato anche titolo della pagina), le parole chiave generiche devono essere i primi termini che compaiono in questo campo HTML.

Il modo più semplice per farlo ai fini della SEO è quello di copiare il meta titolo nel titolo dell’articolo sulla pagina, in modo che siano esattamente uguali.

6. Utilizzare le parole chiave nel contenuto

Dopo aver ottimizzato le posizioni principali delle vostre pagine web per le parole chiave generali per le quali volete posizionarvi, il passo successivo è quello di utilizzare questi termini nel contenuto del corpo.

Non ci sono regole ferree per il posizionamento, quindi utilizzate le parole chiave generiche in modo naturale all’interno del contenuto.

Poiché state usando un termine generico, la densità di parole chiave sarà più alta del normale e non c’è alcun problema per quanto riguarda il keyword stuffing. Le parole chiave generiche hanno sempre un’elevata importanza nei contenuti online perché si riferiscono all’argomento generale della pagina.

7. Corrispondere all’intento di ricerca delle parole chiave

L’ottimizzazione degli elementi SEO on-page per una serie di SEO parole chiave generiche vi porterà solo fino a un certo punto nelle classifiche di Google, Yahoo e Bing.
Il fatto è che l’intento di ricerca gioca un ruolo fondamentale nel determinare quali URL vengono visualizzati nelle SERP per un termine generico.

Ad esempio, se si cerca la frase generica “condizionatori d’aria” su Google, i primi risultati della ricerca saranno quelli di marchi come Home Depot, Lennox, Best Buy e Trane che hanno una pagina web di e-commerce con diversi prodotti tra cui scegliere.

Non vedrete una pagina web che risponde a domande sui condizionatori d’aria, su come scegliere il modello giusto o sulle differenze tra ogni tipo di unità.

Questo perché l’algoritmo di Google per la parola chiave generica “condizionatori d’aria” ha preso in considerazione l’intento di ricerca dell’utente quando ha visualizzato gli elenchi dal suo indice.

Sulla base dei dati tracciati, Google ha scoperto che gli utenti desiderano pagine web di tipo ecommerce per quella query generica e nient’altro.

Pertanto, la migliore pratica per il posizionamento di parole chiave generiche consiste nell’effettuare un’analisi delle SERP per il termine generico. Quindi creare contenuti che corrispondano al formato delle pagine che si trovano ai primi posti nel motore di ricerca.

Nota: se avete un sito di e-commerce, potete leggere la mia definizione e la mia guida tecnica per la SEO dell’e-commerce qui.

Dopo aver completato i passaggi da 1 a 7 di questa guida, l’ultima operazione da completare per la SEO è aggiungere collegamenti interni alla pagina di destinazione utilizzando le parole chiave generiche nel testo del collegamento ipertestuale.

È semplice scegliere 3-5 altre pagine del vostro sito web e inserire nel testo il collegamento ipertestuale del termine generale, in modo che porti alla pagina di destinazione.

Seguendo questa best practice, si confermerà ai web crawler che la pagina di destinazione deve essere classificata per quei termini generali. È come un segnale in più per l’algoritmo che la pagina web riguarda al 100% quella parola o frase generica e nient’altro.

Per ulteriori suggerimenti sulla corretta ottimizzazione per i motori di ricerca, leggete la mia guida su come inserire le parole chiave in un articolo per la SEO (di prossima pubblicazione).

Cosa sono le parole chiave generiche: conclusione

Spero che questa guida su cosa sono le parole chiavi generiche ti sia piaciuta.

Come avete scoperto, l’idea di base del significato delle parole chiave generiche è che si tratta di termini ampi che descrivono i vostri prodotti o servizi e che vengono utilizzati sia nelle campagne SEO che in quelle Pay-Per-Click.

Tuttavia, queste parole chiave non di marca hanno spesso una concorrenza elevata e non sono i termini più facili da classificare nei motori di ricerca. È quindi necessario mantenere le proprie aspettative in materia di SEO e di ottimizzazione delle parole chiave generiche.

Andrea Barbieri
Andrea Barbieri

Sono Andrea Barbieri titolare della BTF Traduzioni SEO Sviluppo Web. La mia azienda si occupa di Consulenza SEO, realizzazione siti web, sviluppo app, traduzioni professionali, localizzazione siti web e Web Marketing. Insieme al mio team metto al servizio delle aziende la mia formazione tecnica e linguistica nel settore della Information Technology, sviluppo siti web e App e Web Marketing. Trovando le migliori soluzioni digitali e linguistiche con il minor costo possibile.

Leggi tutti gli articoli di Andrea Barbieri

Articoli: 168

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *