Parole chiave Google My Business per la SEO

Aggiornato recentemente a Maggio 26th, 2024 alle 01:42 pm

Se hai un’attività che si basa su clienti locali, l’inserimento in Google My Business (ora chiamato Profilo aziendale) è una strategia di marketing digitale indispensabile per la crescita.

Ma se sei alle prime armi con l’ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO) o non riesci a farti trovare quanto vorresti per le parole chiave locali, questa guida fa per te. Di seguito, scoprirai i principali consigli su come aggiungere keyword in Google My Business.

Imparerai anche dove impostare le parole chiave Google My Business per ottenere i migliori risultati e come modificare le parole chiave che non ti stanno inviando il traffico web più qualificato.

parole chiave google my business per migliorare la visibilita' locale

come aggiungere Parole chiave Google My Business

Queste strategie possono anche aiutarti a ridurre il tuo budget pubblicitario su Google Ads perché inizierai a posizionartii più in alto nelle ricerche organiche e su Google Maps.

1. Aggiungere Parole chiave Google My Business alla descrizione

Il primo passo per aggiungere parole chiave e’ applicare il Google My Business Tutorial per la descrizione dell’azienda.

Questo è il modo più semplice per migliorare la rilevanza del tuo profilo aziendale, che è uno dei fattori più importanti nell’algoritmo di Google per le inserzioni di Google My Business (GMB). (Questo argomento è trattato più avanti in questa guida).

2. Inserite parole chiave nei post del tuo profilo Google Business

Il passo successivo per impostare le arole chiave Google My Business consiste nell’aggiungerle ai post aziendali sul profilo aziendale.

Come spiegato da Google:

“Attraverso i post è possibile entrare in contatto con i clienti esistenti e potenziali attraverso il proprio profilo aziendale su Google Search e Maps”. Inoltre, “i post possono includere testo, foto o video per promuovere i profili aziendali”.

Google

Ci sono tre tipi principali di post che si possono creare:

  • Offerte
  • Novità
  • Eventi.

Ogni volta che crei un nuovo post, assicurati di aggiungere le parole chiave al contenuto. In questo modo, potrai mantenere il Profilo aziendale ottimizzato per le frasi e i termini più importanti per attirare i clienti giusti per la tua attività.

Questo è anche un modo gratuito per aumentare il traffico organico verso il sito web senza dover spendere soldi per gli annunci di Google.

L’aspetto positivo dè che puoi modificare le Parole chiave Google My Business nei post quando lo ritieni opportuno per migliorare i risultati. (Scoprirai di più su questa strategia più avanti in questa guida).

Inoltre, tieni presente che la politica dei contenuti di Google richiede di pubblicare solo contenuti che creano un’esperienza positiva per i clienti.

Pertanto, non dovresti pubblicare contenuti fuori tema o irrilevanti solo per il gusto di aggiungere parole chiave alla pagina Google My Business.

I post del profilo aziendale devono essere pertinenti alla tua attività e aiutare i clienti a comprendere meglio il tipo di attività.

Nota: i post che hanno più di 6 mesi vengono archiviati, a meno che non venga specificato un intervallo di date durante il processo di pubblicazione. Assicurati quindi di mantenere i post aggiornati e freschi.

3. Fai in modo che i clienti inseriscano parole chiave nelle vostre recensioni

Un metodo potente, ma molto sottoutilizzato, per aggiungere parole chiave a Google My Business è quello di chiedere ai clienti di utilizzarle nelle loro recensioni su Google (cioè nelle testimonianze).

Questo è un ottimo modo per aumentare la densità di parole chiave in modo naturale. Non esagerare però nell’inserire le stesse parole chiave in ogni risposta alle recensioni. Altrimenti, potresti sovraottimizzare la sezione delle recensioni e far sì che il team di Google My Business Web Spam esamini più da vicino il tuo profilo aziendale.

Ottieni recensioni positive è uno dei principali vantaggi di Google My Business per aiutare il profilo a posizionarsi meglio nelle ricerche locali. Un maggiore coinvolgimento come questo è un fattore di ranking per l’algoritmo.

4. Aggiungere parole chiave A Google my Business nella sezione Domande e Risposte

Un’altra tattica per aggiungere parole chiave a Google My Business è quella di utilizzarle nella sezione Domande e Risposte. Quando un cliente pone una domanda sulla pagina, puoi inserire le parole chiave nelle tue risposte.

Tuttavia, come indicato in questa lista di controllo completa per l’ottimizzazione di Google My Business, non esagere con l’inserimento delle stesse parole chiave in ogni domanda o risposta. In caso contrario, si potrebbe attivare il filtro antispam.

5. Non aggiungete parole chiave al nome commerciale su Google

L’ultimo passo da considerare quando si ottimizzano l’elenco delle parole chiave Google My Business è quello di non inserire MAI parole chiave nel nome dell’azienda di Google My Business (cioè nel titolo dell’azienda).

Gli esperti di marketing di ricerca locale mettono in guardia dalla pratica del keyword stuffing nel nome dell’azienda, perché può penalizzare o sospendere l’inserzione.

Con questa strategtia SEO si intende aggiungere parole chiave a Google My business con la funzione di descrizione collegate al nome dell’azienda su Google My Business che non fanno parte del nome legale dell’azienda.

Gli esperti di marketing digitale di SterlingSky hanno riferito che questa pratica SEO del nome del profilo aziendale può aumentare il posizionamento delle parole chiave per una frase di ricerca specifica come “parola chiave” + [città] + [stato], motivo per cui questa tattica SEO è attraente per i marketer di Internet.

Tuttavia, SterlingSky ha anche mostrato alcuni esempi di ciò che può accadere alle classifiche di un’azienda quando viene segnalata per aver violato le linee guida includendo parole chiave extra nel nome dell’azienda.

Google ha finito per rimuovere le parole chiave dal nome di un profilo aziendale e le classifiche sono scese dalla prima alla settima posizione. Un’altra azienda ha perso le prime posizioni dalla #1 alla #2 ed è scesa alle posizioni dalla #14 alla #15 per alcune parole chiave locali.

Ma non sempre si ha la fortuna di ricevere solo una penalizzazione. In alcuni casi, il tuo annuncio può essere sospeso del tutto.

Le linee guida di Google per My Business affermano chiaramente che:

“L’inclusione di informazioni non necessarie nel nome dell’azienda non è consentita e potrebbe comportare la sospensione dell’inserzione”.

linee guida di Google per My Business

Pertanto, il nome dell’azienda su Google deve essere coerente con il branding del mondo reale. Includi le parole chiave nel titolo dell’azienda solo se fanno effettivamente parte del nome reale dell’azienda.

Non correre il rischio di inserire parole chiave nel nome dell’azienda quando non sono autentiche rispetto al nome dell’entità legale.

Come modificare le parole chiave su Google Business

Come per qualsiasi strategia di ottimizzazione dei motori di ricerca, è necessario tracciare, misurare e monitorare i risultati ottenuti con le parole chiave utilizzate nella pagina Google My Business. Nel corso del tempo, potresti scoprire che le parole chiave che stai utilizzando nella pagina Google Business non attirano abbastanza traffico sul sito web, il giusto tipo di visitatori organici o clienti qualificati.

In questo caso, ti chiederai come cambiare le parole chiave su Google Business.

La risposta è semplice.

Tutto ciò che dovete fare è aggiornare le seguenti aree del profilo aziendale con le nuove parole chiave:

  • Descrizione dell’attività (sostituire le vecchie parole chiave con le nuove);
  • Messaggi del profilo (utilizzate le nuove parole chiave nei nuovi messaggi e considerate la possibilità di cancellare quelli vecchi);
  • Risposte alla sezione Q&A (modificate le vostre risposte per includere le nuove parole chiave e usatele nelle nuove risposte).

Per quanto riguarda le recensioni dei clienti, dovresti istruire i clienti su quali sono le nuove parole chiave che dovrebbero aggiungere alle loro testimonianze per la tua azienda su Google.

Mettendo in atto queste pratiche di base, risparmierai i costi mensili che una tipica società di marketing digitale addebiterebbe a una tariffa elevata, come indicato in quest’altra pagina sui prezzi di Google My Business.

Trovare le parole chiave giuste per il proprio profilo Google My Business

Se hai bisogno di aiuto per scegliere le parole chiave giuste da utilizzare nel tuo profilo aziendale, i seguenti suggerimenti possono aiutarti.

Il metodo più elementare per la SEO consiste nell’includere i seguenti tipi di stringhe di parole chiave in tutto il vostro annuncio, in modo da poter apparire in un maggior numero di ricerche organiche e su Google Maps:

  • [parola chiave] + [città];
  • [parola chiave] + [città] + [stato].

Puoi anche ottimizzare per il tipo di servizio o di attività che gestisci, in questo modo:

  • [tipo di servizio] + [città];
  • [tipo di servizio] + [città] + [stato];
  • [tipo di attività] + [città];
  • [tipo di attività] + [città] + [stato].

È meglio ruotare tra le varie stringhe e tipologie di parole chiave che riguardano la tua attività, in modo da non utilizzare sempre le stesse frasi. Questa strategia SEO ti aiuterà a ottimizzare una gamma più ampia di parole chiave per attirare più clienti.

Puoi anche provare a includere frasi di parole chiave “vicino a me” nei post del profilo, come indicato di seguito. Tuttavia, nel settore SEO si discute se questo metodo continui a funzionare o meno.

Questo perché Google è in grado di capire la tua posizione analizzando le coordinate geografiche locali dell’indirizzo IP del tuo computer o del tuo cellulare con la funzione GPS. (Per saperne di più sulla distanza come fattore di top-ranking si veda sotto).

In questi casi, l’algoritmo è in grado di determinare quali risultati di ricerca commerciale corrispondono meglio alla tua posizione attuale.

È possibile sperimentare queste query di ricerca per parole chiave ed eseguire i propri test:

  • [tipo di servizio] vicino a me;
  • [tipo di attività] vicino a me;

Fattori importanti al di fuori delle parole chiave per il profilo Google My Business

Come afferma Google nella sua guida sul miglioramento delle classifiche di ricerca locali:

“I risultati locali si basano principalmente sulla pertinenza, sulla distanza e sulla rilevanza. Una combinazione di questi fattori ci aiuta a trovare la migliore corrispondenza per la vostra ricerca. Ad esempio, i nostri algoritmi potrebbero decidere che un’azienda più lontana dalla vostra posizione ha più probabilità di avere ciò che state cercando rispetto a un’azienda più vicina, e quindi classificarla più in alto nei risultati locali”.

Linee Guida Google My Business

Come si può notare, l’ottimizzazione dell’elenco di Google My Business per le parole chiave organiche locali è un ottimo modo per inviare all’algoritmo di Google segnali che indicano che la vostra attività è più adatta a un cliente.

Tuttavia, è solo una parte del processo di classificazione per la SEO locale.

Per apparire nelle SERP per un maggior numero di ricerche correlate, è necessario considerare anche altri fattori specifici, oltre all’aggiunta di parole chiave al profilo aziendale.

Rilevanza

La rilevanza si riferisce alla corrispondenza tra un profilo aziendale locale e le query che un utente sta cercando online. Per questo motivo è importante aggiungere informazioni aziendali complete e dettagliate al tuo annuncio, per aiutare Google a comprendere meglio la tua attività e a far corrispondere il profilo a ricerche pertinenti.

Seguendo i consigli e i passaggi forniti in questa guida, avrai un annuncio ben ottimizzato per la rilevanza.

Distanza

La distanza si riferisce alla distanza dell’azienda dalla posizione del ricercatore. Più l’azienda è vicina a chi effettua la ricerca, maggiori sono le possibilità di apparire per le parole chiave ricercate.

Tuttavia, un profilo aziendale altamente ottimizzato può aiutare il tuo annuncio a comparire nelle ricerche anche se è più lontano, come già detto in questa guida.

Se un utente non specifica una località nella sua ricerca, l’algoritmo di Google cercherà di calcolare la distanza in base a ciò che sa sulla posizione del ricercatore utilizzando questi criteri:

  • Indirizzo IP della vostra connessione Internet;
  • La vostra attività passata;
  • I tuoi luoghi etichettati;
  • I tuoi dispositivi;
  • Dati sulla posizione GPS;
  • Cronologia delle posizioni di Google;
  • Attività web e app.

Prominenza

La proiminenza si riferisce alla notorietà di un’azienda e può influire sul posizionamento delle parole chiave nella ricerca di Google.

Se sei un’azienda nuova di zecca, è probabile che hai una bassa prominenza perché il tuo marchio non è ancora conosciuto da molte persone nella comunità o dai clienti. Se invece si tratta di un’attività consolidata, come un hotel di riferimento, un negozio di marca o un museo, è probabile che la prominenza sia alta e che questo vada a vantaggio delle classifiche di ricerca locali.

La visibilità si basa anche sulle informazioni che Google possiede sulla tua attività da altre fonti Internet, come ad esempio:

  • Link che puntano al vostro sito web;
  • Articoli che citano il nome della vostra azienda;
  • Directory che includono il nome, l’indirizzo e la posizione della vostra azienda (NAP).

È inoltre importante sapere che un maggior numero di recensioni e valutazioni positive sulla pagina Google My Business può migliorare il posizionamento locale.

Pertanto, non solo è bene aggiungere parole chiave nelle aree più in vista del tuo profilo aziendale, ma anche ottenere buone recensioni, e molte, dai clienti. Alcune delle aziende di maggior successo hanno l’abitudine di chiedere ai propri clienti una recensione su Google al termine del servizio.

Come aggiungere keyword in Google My Business

Spero che questa guida su come aggiungere keyword in Google My Business ti sia piaciuta.

Come avete scoperto, il metodo migliore per impostare le parole chiave negli annunci di Google My Business consiste nell’ottimizzare le seguenti posizioni del profilo: descrizione, post, recensioni dei clienti e sezione Domande&Risposte. È inoltre possibile modificare le parole chiave su Google Business in qualsiasi momento per migliorare i risultati.

Come indicato in questa guida, è possibile che, in base alle tue attuali pratiche di ottimizzazione delle parole chiave, non stiate ottenendo le migliori posizioni in classifica, il più alto livello di traffico sul sito web o i visitatori qualificati. Pertanto, affinare le parole chiave, aggiungere nuove frasi e modificare i vecchi termini è un buon modo per aumentare la visibilità della tua attività nel motore di ricerca Google e in Google Maps.

Andrea Barbieri
Andrea Barbieri

Sono Andrea Barbieri titolare della BTF Traduzioni SEO Sviluppo Web. La mia azienda si occupa di Consulenza SEO, realizzazione siti web, sviluppo app, traduzioni professionali, localizzazione siti web e Web Marketing. Insieme al mio team metto al servizio delle aziende la mia formazione tecnica e linguistica nel settore della Information Technology, sviluppo siti web e App e Web Marketing. Trovando le migliori soluzioni digitali e linguistiche con il minor costo possibile.

Leggi tutti gli articoli di Andrea Barbieri

Articoli: 229

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ottimizzato da Optimole
DMCA
PROTECTED