social Media Manager cosa fa: i 7 passaggi chiave

Aggiornato recentemente a Aprile 18th, 2024 alle 03:00 pm

Il social media manager cosa fa ? Diventare un Media Social Manager di successo richiede una combinazione di abilità, come creatività, conoscenza delle ultime tendenze e una comprensione di come utilizzare le piattaforme dei social media per raggiungere il tuo pubblico di destinazione. Richiede anche la capacità di creare contenuti che risuonino con i tuoi follower e portino al coinvolgimento.

Trovare lavoro come Social Media Manager può essere difficile se non hai le competenze e l’esperienza giuste. Tuttavia, utilizzando bacheche di lavoro, eventi di networking e i social media stessi, puoi trovare potenziali datori di lavoro che cercano qualcuno con i tuoi talenti. Inoltre, avere un portfolio di lavori precedenti o persino fare volontariato per organizzazioni può aiutarti a distinguerti dagli altri candidati e aumentare le tue possibilità di essere assunto.

social media manager cosa fa per trovare nuovi clienti sui social media

Il social media manager cosa fa e trovare lavoro

Image by freepik

Social Media Manager cosa fa: come diventarlo

I social media manager sono persone che gestiscono la presenza sui social media di un’azienda o di una persona. Questo ruolo è diventato sempre più importante perché molte organizzazioni e personaggi pubblici utilizzano i social media per coinvolgere il proprio pubblico. Per intraprendere questa carriera, è necessario sviluppare forti capacità di comunicazione, conseguire una laurea pertinente e padroneggiare l’uso dei social media.

Molti pensano che i social media siano “facili”. Anche se può essere facile condividere un’immagine e postare un piccolo commento, in realtà si tratta di un lavoro di analisi dei dati e di strategia. In questo articolo parleremo di cosa fanno i social media manager e di come intraprendere una carriera in questo ruolo.

Cosa fa un social media manager?

Il social media manager freelance è la persona che, all’interno del dipartimento di comunicazione, marketing o pubbliche relazioni di un’organizzazione, monitora, filtra, contribuisce e guida la presenza sui social media di un’azienda, di un prodotto o di un marchio.

Le piattaforme dei social media hanno un ritmo incalzante e sono generalmente considerate “marketing in tempo reale”, quindi i social media manager devono essere in grado di lavorare rapidamente e di rispondere e condividere le informazioni non appena sono disponibili.

Spesso il social media manager deve essere ben informato sui cicli di notizie e un esperto del settore per la propria azienda, attività, prodotto o servizio. Le aziende di tutti i settori hanno abbracciato i social media come metodo per acquisire e mantenere i clienti, quindi avere qualcuno che gestisca la loro presenza online è essenziale.

I loro compiti principali comprendono:

  • Creare calendari editoriali di possibili contenuti in relazione a tempistiche e canale
  • Pubblicare contenuti da condividere attraverso vari canali di social media. Ogni azienda può avere un mix di canali di social media che raggiungono il proprio mercato specifico.
  • Rispondere ai commenti e ai feedback generati dagli utenti per creare un’esperienza positiva del marchio per un forte coinvolgimento.
  • Creare campagne con messaggi che rappresentino la voce del marchio
  • Tracciare il successo dei contenuti e delle campagne attraverso valutazioni di coinvolgimento, metriche e analisi.
  • Partecipare alle strategie di visual design
  • Generazione di engagement e strategie promozionali, come l’influencer marketing, la generazione di traffico organico e la pubblicità a pagamento.
  • Presentare i risultati ai vertici aziendali per valutare e guidare la strategia futura
  • Riconoscere e rivalutare se una certa piattaforma non sta producendo un ROI accettabile.
  • Mantenere le linee guida del marchio su tutti i canali e collaborare con i membri del team per garantire la coerenza della messaggistica del marchio.
  • Rimanere al passo con le tendenze. Ad esempio, l’uso di brevi video è ora popolare, ma i meme continuano a registrare un elevato coinvolgimento.
  • Contribuire al tono del marchio: serio, responsabile o anche divertente, se e dove ha senso.
  • Sviluppare e rappresentare il marchio con una personalità coerente: siate molto chiari su come questa persona interagirà con i clienti, i marchi partner e/o persino i concorrenti. Ad esempio, alcune aziende di fast food si scambiano battute su Twitter con un umorismo leggero e diventano virali grazie all’impegno dei clienti in termini di retweet e commenti.

Social Media Manager cosa fa ?

Ti senti sottopagato, sovraccarico di lavoro e poco valorizzati? Potresti soffrire di essere un social media manager.

Ok, non è tutto rose e fiori. LinkedIn ha riportato che i social media manager sono una delle posizioni di marketing più richieste e si prevede che il settore sia in crescita. Ma quanto guadagnano effettivamente i social media manager? Abbiamo fatto qualche ricerca per aiutarvi a capire le medie e alcuni modelli che abbiamo notato, per aiutartii a orientarvi meglio nel panorama degli stipendi dei social.

Social Manager Stipendio

Secondo Built In, lo stipendio medio di un social media manager negli Stati Uniti è di 72.000 dollari. Tuttavia, i dati ricavati da una combinazione di oltre 12.000 stipendi presentati su Glassdoor e PayScale sono di gran lunga inferiori.

Perché questa discrepanza? Uno dei fattori è che il ruolo di social media manager rientra in un ambito molto ampio di gerarchia ed esperienza. Sebbene i ruoli inizino a essere più definiti in base ai livelli di seniority, i dati in nostro possesso sono probabilmente raggruppati con molti livelli di esperienza diversi, compresi quelli appena iniziati.

Un aspetto positivo? C’è molto spazio per crescere in termini di retribuzione. Dando una rapida occhiata alle offerte di lavoro su LinkedIn, vediamo che molti titoli sociali che includono Senior, Strategist e Director mostrano fasce di stipendio ben superiori a 100.000 dollari all’anno, con alcune aziende più grandi che offrono stipendi nella fascia superiore.

Quanto guadagnano i social media manager in base al settore?

Come per altre professioni, gli stipendi dei social media variano da settore a settore. I dati di Zippia mostrano che i ruoli nel settore tecnologico hanno una media di 82.000 dollari, quelli nella finanza di 74.000 dollari e quelli nelle industrie professionali di 71.000 dollari. I più bassi? Media, vendita al dettaglio e ospitalità.

Rachel Karten, consulente in materia di social media, è giunta a una conclusione simile nel suo sondaggio sulla retribuzione dei social media nel 2021. Con le risposte di oltre 1.000 marketer dei social media, Rachel ha concluso che i settori tecnologici, sanitari e dell’intrattenimento sono quelli che pagano di più, mentre i settori non profit, dell’istruzione e della ristorazione sono quelli che pagano di meno. Il risultato? Le organizzazioni più grandi, come quelle tecnologiche, di solito corrispondono a team più grandi e a budget salariali più elevati per i social media manager.

Quanto guadagnano i social media manager come freelance?

Essere un social media manager freelance offre molti vantaggi, come un potenziale di guadagno più elevato, la flessibilità della sede e la piena autonomia sul lavoro e sugli orari. Tuttavia, può presentare alcuni svantaggi, come l’assenza di benefit sul posto di lavoro, una retribuzione non omogenea poiché si devono rintracciare le fatture da soli e maggiori responsabilità generali legate all’attività.

Se state prendendo in considerazione la possibilità di lavorare come freelance, ti consiglio di provarla prima come attività secondaria. Questo può essere un ottimo modo per ottenere un reddito aggiuntivo e testare le acque per vedere se vi piace lo stile di vita da freelance prima di buttarvi a capofitto. Inoltre, se riuscii a crearti un portafoglio clienti prima di lasciare il tuo lavoro a tempo pieno, ti preparerai per un successo migliore nel lungo periodo.

Come far pagare i clienti dei social media in qualità di freelance

Quando si tratta di far pagare i clienti a un social media manager freelance, tutto dipende da come si confezionano i servizi. Alcuni potrebbero partire da 500 dollari e arrivare a qualche migliaio di dollari al mese. La gestione dei social media è un’attività che richiede molti stili e servizi diversi.

Ad esempio, alcuni pacchetti di social media curano i contenuti esistenti di un cliente, mentre altri pacchetti offrono la creazione di contenuti che includono la produzione di video o fotografie. Questi ultimi richiedono più tempo e pianificazione, per cui spesso si può chiedere un compenso maggiore.

Come si prospetta il futuro dei social media manager?

Ci sono molte opinioni controverse sul futuro dei social media, soprattutto con i recenti aggiornamenti dell’intelligenza artificiale. Ma una cosa è chiara: l’uso dei social media è in continua crescita. Basti pensare al lancio di luglio di Instagram Threads, che ha visto 30 milioni di utenti iscriversi nelle prime 24 ore. E con le nuove generazioni che usano i social come motore di ricerca invece di Google, i social sono già profondamente integrati nelle nostre vite in molti modi.

Il lavoro di un social media manager diventerà sempre più importante per capire come pensa il pubblico di riferimento, ed è per questo che stiamo vedendo più articoli come questo che condividono come i social media manager potrebbero essere i prossimi CMO.

In conclusione, lo stipendio medio di un social media manager è di 44.741 dollari all’anno. La forbice salariale per i social media manager varia da 14.000 a 105.000 dollari all’anno. Alcuni dei fattori che possono influire sullo stipendio di chi ricopre questo ruolo sono l’esperienza, il livello di istruzione, l’azienda o il settore e la posizione geografica.

Social Media Manager requisiti

Per diventare social media manager, seguite questi passaggi comuni:

  1. Acquisire esperienza nella strategia di social media marketing.
  2. Conseguire una laurea o acquisire un’esperienza lavorativa pertinente.
  3. Costruite il vostro seguito sui social media e pubblicate contenuti strategici e ponderati.
  4. Imparare a utilizzare i social media e le analisi di marketing in generale.
  5. Seguire una formazione.
  6. Costruire un portfolio online.
  7. Seguite le aziende che ammirate su tutti i loro canali.

1. Acquisire esperienza nella strategia di social media marketing

C’è il mito che tutti i giovani possano essere bravi sui social media perché ci sono cresciuti e hanno avuto le fotocamere sui loro telefoni fin da quando erano adolescenti. E se è vero che sono bravi a imparare nuove piattaforme e a postare per i loro seguaci, è vero anche che c’è molta strategia e riflessione nella piattaforma o negli sforzi di un marchio sui social media.

Se essere un social media manager vi interessa, potete acquisire esperienza rivolgendovi a un amico/familiare che possiede una piccola impresa. Imparate a conoscerli e a capire come e perché vogliono pubblicare sui social media.

Imparate a conoscere meglio gli obiettivi aziendali e a capire come i social media possono migliorare la loro attività e persino attirare nuovi clienti. Il valore dei social media è molteplice: contenuti generati dagli utenti, informazioni geograficamente rilevanti, possibilità di fare marketing mirato, ma nessuna azienda dovrebbe pubblicare contenuti senza una strategia.

Ci sono alcune considerazioni sincere sul modo in cui ogni azienda affronta i social media e, per essere onesti, possono cambiare la loro strategia nel tempo se una piattaforma non funziona per loro. Ogni piattaforma ha il suo valore e il suo tipo di contenuti, quindi un’azienda o un marchio può avere bisogno di selezionare quali sono i migliori investimenti in termini di tempo e denaro per loro.

Il modo migliore per crescere in questo ruolo è avere un’esperienza lavorativa reale, in modo da poter affinare le competenze necessarie ed essere un valore aggiunto per l’organizzazione.

2. Conseguire una laurea o acquisire un’esperienza lavorativa pertinente

Anche se non tutte le posizioni di social media manager richiedono una laurea, molti datori di lavoro preferiscono che i candidati abbiano una laurea. I programmi migliori per questo percorso di carriera includono lauree in economia, marketing, pubblicità, relazioni pubbliche e comunicazioni generali.

Anche i laureati in psicologia sono adatti a questo settore, perché conoscono bene i comportamenti umani e la mentalità dei clienti, il motivo per cui facciamo le cose che facciamo e perché acquistiamo articoli da determinati marchi.

Potete anche cercare programmi educativi che includano formazione e corsi di gestione e strategia dei social media. Considerate anche la possibilità di svolgere stage, ruoli di volontariato o lavori di primo livello che prevedano la collaborazione con i social media per mettere in pratica la teoria e le strategie apprese in classe.

Anche i corsi online aperti su larga scala (MOOC) possono essere molto utili per acquisire esperienza e conoscenze in materia di analisi e pianificazione di campagne sui social media. Si possono trovare su siti web come Udemy, Coursera e Google.

3. Costruire il proprio seguito sui social media e pubblicare contenuti strategici e ponderati.

Un modo per dimostrare la propria capacità di gestire un seguito sui social media per un’azienda è quello di generare engagement per conto proprio. Fate crescere i vostri account personali condividendo contenuti coinvolgenti e aumentando il numero di like, commenti e condivisioni che ricevete sui vostri post e connettendovi con i vostri follower. Per sviluppare questa abilità, potete anche sviluppare una strategia di contenuti per il vostro profilo personale.

Applicate le best practice dei social media per dimostrare che le vostre tecniche funzionano. Assicuratevi di identificare la voce del vostro marchio e di assicurarvi che le immagini, comprese quelle grafiche, corrispondano a un certo look and feel. Assicuratevi di accreditare i fotografi o altri contenuti, se utilizzate immagini non vostre.

4. Imparare a utilizzare i social media e le analisi di marketing in generale.

Ogni social media manager si affida agli analytics per determinare l’andamento delle campagne e dei contenuti. Gli analytics sui social media vi aiutano a misurare il successo di ciò che condividete e a identificare le tendenze dei follower: ciò che piace, ciò che non piace e ciò a cui potrebbero non rispondere.

I principali dati analitici da esaminare sono i follower, le visualizzazioni di pagina, i clic, i like, le condivisioni, i commenti e le impressioni. Anche se le impressioni sono ottime (quanti spettatori vedono i vostri contenuti), può essere utile capire come tradurre tutti gli elementi di analisi in un piano d’azione. Le impressioni possono essere ottime, ma se il coinvolgimento è basso, sapete che c’è un’opportunità da migliorare.

Sono disponibili molti strumenti che tracciano queste metriche e mostrano le tendenze. Acquisendo esperienza pratica durante gli studi, i tirocini e altri ruoli pratici, è possibile acquisire familiarità con questi strumenti e utilizzare queste informazioni per rivedere le strategie di campagne e contenuti. Molte piccole imprese e imprenditori utilizzano Google Analytics, ma esistono anche piattaforme di livello aziendale come Core Metrics.

Esaminare gli analytics può spesso sembrare un esame di rapporti di dati completi e richiede un po’ di tempo per estrarre e comprendere gli insight. Occorre anche un occhio visivo per sapere come presentare questi risultati alla dirigenza. Molti utilizzano software di visualizzazione per presentare i risultati.

5. Seguire una formazione

Oltre a conseguire una laurea, è possibile trarre vantaggio seguendo corsi di formazione sulla gestione dei social media attraverso diverse piattaforme e fornitori online. Questi corsi di formazione aiutano a sviluppare le necessarie capacità di ricerca, analisi e comunicazione e a scoprire come superare le sfide che si possono incontrare nella gestione dei social media per un marchio o un’organizzazione.

Potete anche scegliere di seguire corsi che vi aiuteranno ad apprendere nuovi strumenti, come gli strumenti di tendenza, gli strumenti di condivisione dei contenuti, gli strumenti di pubblicazione e gli strumenti di ascolto delle piattaforme di social media. Data la natura veloce dei social media e del “marketing in tempo reale”, è bene sapere che molte aziende utilizzano software di social media listening per essere sempre al corrente di ciò che i consumatori dicono di loro.

I social media sono diventati una parte importante della nostra vita e delle nostre attività. Di conseguenza, la domanda di gestori di social media è cresciuta in modo significativo negli ultimi anni. Un social media manager è responsabile della gestione degli account dei social media di un’azienda e della creazione di contenuti che risuonino con il loro pubblico di destinazione.

Diventare un social media manager di successo richiede la conoscenza delle ultime tendenze del settore, la comprensione delle diverse piattaforme e l’esperienza nella creazione di contenuti. Richiede anche forti capacità di comunicazione per costruire relazioni con i clienti e altre parti interessate. Per trovare lavoro come gestore di social media, dovresti entrare in contatto con professionisti del settore, creare un portfolio che mostri le tue competenze e sfruttare i siti Web di ricerca di lavoro come LinkedIn per trovare opportunità di lavoro pertinenti.

Alcuni esempi sono Hootsuite, Hubspot e Sprout Social. Non è necessario essere esperti nell’uso degli strumenti di social media listening per ottenere un lavoro, ma è bene capire come funziona questo software e come può migliorare i vostri sforzi di marketing.

Potete seguire questi corsi di formazione anche se la vostra formazione ed esperienza precedente è in un campo diverso o se siete interessati a diventare più esperti di social media. Spesso questi corsi forniscono certificazioni che possono essere aggiunte al vostro curriculum e al vostro portfolio.

6. Costruire un portafoglio online

Durante i colloqui per le posizioni di social media management, potrebbe esservi chiesto di mostrare il vostro portfolio di precedenti lavori sui social media. Sia che abbiate scelto clienti freelance, che abbiate gestito i vostri account personali o che vi siate offerti volontari per creare una pagina per un’organizzazione no-profit, tenere un portfolio dei post più importanti, dei record di engagement e di altri dati pertinenti vi assicurerà di avere una prova delle vostre qualifiche da mostrare durante i colloqui.

Suggerimento: potete creare un sito web personale utilizzando siti di hosting come WordPress o Squarespace, che possono includere maggiori dettagli sulla vostra persona, anche se comportano un investimento per le spese di hosting mensili. Potete anche utilizzare siti gratuiti come Behance o Coroflot per caricare file del vostro lavoro da condividere. Anche LinkedIn è un’ottima opzione gratuita se potete aggiungere esempi di lavoro sotto le vostre esperienze lavorative.

Se scegliete di utilizzare LinkedIn, assicuratevi di personalizzare il vostro URL di LinkedIn seguendo questi passaggi:

  1. Fare clic sul menu a discesa sotto l’icona dell’immagine.
  2. Selezionare Visualizza profilo
  3. Selezionare Modifica profilo pubblico e URL
  4. Eliminate i numeri casuali e rendete l’URL il vostro nome

7. Seguite le aziende che ammirate su tutti i loro canali

Seguite i marchi più importanti del vostro settore e quelli di altri settori per capire cosa funziona e cosa fanno di buono per coinvolgere i loro follower. Non dimenticate di trovarli su tutte le piattaforme di social media, perché potrebbero avere uno scopo diverso o messaggi diversi da diffondere su piattaforme diverse.

Domande frequenti sui social media manager

Ecco alcune domande comuni su come diventare social media manager per aiutarvi a saperne di più su questa carriera:

I social media manager pubblicano per i loro clienti?

Alcuni social media manager lavorano come freelance per più clienti, generando campagne e contenuti da condividere. Nella maggior parte dei casi, pubblicano questi contenuti per conto del cliente, ma questo dipende dai desideri di ciascun cliente. Alcuni preferiscono mantenere il controllo dei propri profili e vogliono semplicemente che un manager freelance si occupi della creazione delle campagne.

Quali competenze deve avere un social media manager Freelance ?

Alcune competenze comuni necessarie per i social media manager includono:

  • Ortografia e grammatica: è importante avere un’ortografia e una grammatica eccellenti, in modo che l’azienda che si rappresenta sui social media appaia professionale e curata.
  • Gestione del tempo: I social media manager devono anche essere in grado di gestire il proprio tempo in modo efficace, soprattutto quelli che lavorano come freelance per più clienti. Questa abilità garantisce che pubblichino i contenuti nel momento più opportuno e che le pagine che gestiscono coinvolgano attivamente il pubblico.
  • Servizio clienti: Questa abilità consente ai social media manager di rispondere in modo appropriato ai commenti, siano essi positivi o negativi. Un servizio clienti efficace aiuta questi professionisti a rappresentare al meglio il marchio.
  • Occhio al design: Molti social media manager collaborano con grafici per i contenuti, ma alcuni li creano da soli. È importante avere un occhio visivo per il marchio del cliente o dell’azienda.

In quali settori lavorano i social media manager?

I social media sono diffusi in tutti i settori, per cui le aziende di molte aree diverse si affidano a manager per gestire la creazione e la condivisione dei contenuti. Come social media manager, potreste lavorare nel settore commerciale, nella ristorazione, nell’ospitalità, nei trasporti e nei viaggi, nella sanità, nell’edilizia o in quasi tutti gli altri settori.

Potreste anche far parte di un team creativo interno o lavorare presso un’agenzia esterna con competenze e specializzazioni nel social media marketing. Potreste riferire a un responsabile del marketing digitale o, se lavorate con un’azienda più piccola, potreste essere responsabili anche di altri elementi del loro marketing e non solo di ciò che pubblicate sui social media.

Chi ha successo come social media manager?

Le caratteristiche di chi ha successo come social media manager sono molteplici. Alcune di queste caratteristiche includono:

  • Vi entusiasmano i dati e le analisi.
  • Vi piace scoprire qual è la voce di un marchio e come diffonderla attraverso una varietà di canali.
  • Non avete alcun giudizio preliminare sui canali dei social media e sul motivo per cui un marchio dovrebbe utilizzarli.
  • Siete curiosi di imparare: la tecnologia cambia rapidamente e così la strategia.
  • Vi piace scoprire il perché, ma vi piacciono anche i tempi rapidi e l’attenzione ai media e ai cicli di notizie.
  • Comprendete la strategia di marketing e il modo in cui i canali dei social media si adattano.
  • Apprezzate l’utilità delle informazioni e dei contenuti generati dagli utenti e il modo in cui possono incoraggiare un rinforzo positivo o un aumento dei ricavi per un marchio.
  • Avete un grande senso dell’umorismo e sapete che i social media esistono da un po’ di tempo, ma le persone stanno ancora imparando i modi migliori per utilizzarli.

Social Media Manager Freelance Indeed

Il ruolo di Social Media Manager Freelance è diventato sempre più rilevante nel panorama digitale odierno. Indeed, una delle piattaforme leader nel settore del reclutamento, è diventata una risorsa fondamentale per coloro che cercano opportunità di lavoro come gestori dei social media. I Social Media Manager Freelance operano in modo indipendente, offrendo i propri servizi a una vasta gamma di clienti, dalle piccole imprese alle grandi aziende. Questi professionisti sono responsabili della pianificazione, dell’implementazione e della gestione delle strategie di social media per aumentare la visibilità, l’engagement e la reputazione online dei loro clienti. Essi devono dimostrare una solida conoscenza delle diverse piattaforme social, delle tendenze di settore e delle tecniche di marketing digitale. Lavorare come Social Media Manager Freelance attraverso Indeed offre l’opportunità di gestire la propria carriera in modo flessibile, scegliendo i progetti più adatti alle proprie competenze e interessi, e costruendo nel tempo una solida reputazione nel settore.

Come diventare Media Social Manger: conclusione

Diventare un social media manager richiede un certo insieme di abilità e conoscenze per avere successo. Implica la comprensione delle diverse piattaforme, il sapere come interagire con i follower e la creazione di contenuti che risuonino con il tuo pubblico di destinazione.

Se vuoi diventare un social media manager e trovare lavoro, devi avere una conoscenza approfondita delle diverse piattaforme, dei loro algoritmi e del loro funzionamento. Devi anche essere in grado di creare contenuti interessanti e coinvolgenti per il tuo pubblico di destinazione. Inoltre, dovresti essere esperto negli strumenti di analisi in modo da poter misurare il successo delle tue campagne. Infine, avere buone capacità comunicative è essenziale per qualsiasi gestore di social media in quanto ciò li aiuterà a costruire relazioni con clienti e clienti allo stesso modo.

Andrea Barbieri
Andrea Barbieri

Sono Andrea Barbieri titolare della BTF Traduzioni SEO Sviluppo Web. La mia azienda si occupa di Consulenza SEO, realizzazione siti web, sviluppo app, traduzioni professionali, localizzazione siti web e Web Marketing. Insieme al mio team metto al servizio delle aziende la mia formazione tecnica e linguistica nel settore della Information Technology, sviluppo siti web e App e Web Marketing. Trovando le migliori soluzioni digitali e linguistiche con il minor costo possibile.

Leggi tutti gli articoli di Andrea Barbieri

Articoli: 214

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

13 + quattro =

Ottimizzato da Optimole