Progettazione siti web, una guida per il cliente

E’ utile conoscere i passaggi necessari per una buona progettazione siti web ancora prima di farsi fare uno studio di fattibilità da un professionista o un’agenzia Seo. Questo è lo scopo principale di questo articolo. Inoltre, ti saranno date utili informazioni per la realizzazione sito web che condurrà la piattaforma ad avere successo nel medio e lungo periodo. Tutte queste informazioni ti forniranno un quadro più completo su come deve essere gestita la realizzazione del sito internet. Da ricordare che ancora prima che parte la progettazione è necessario stabilire fin da subito la nicchia di mercato in cui opererà la piattaforma. Non cedere alla tentazione di scegliere la creazione di siti web professionali gratis. Questa guida è stata pensata proprio per prendere una decisione consapevole.

Progettazione siti web, una guida per il cliente

progettazione siti web

Nella progettazione siti web è importante conoscere i passaggi necessari per implementare un progetto web. Questa guida è molto utile per coloro che hanno bisogno di far sviluppare il loro primo sito web.

La realizzazione di siti web è un compromesso tra creatività e tecnologia. Un ottima veste grafica va sviluppata insieme alle regole di navigabilità, usabilità, funzionalità, web marketing e quando serve anche di accessibilità.

Non consegnare il tuo progetto solo ad un agenzia creativa soltanto ad aziende con competenze informatiche. La grafica è importante quanto le soluzioni proposte dagli informatici. molto spesso scegliere una di queste soluzioni è la totale rovina del sito stesso.

La prima cosa da chiedere, prima di un preventivo e uno studio di fattibilità. Questa analisi ha un importanza vitale nello sviluppo di un sito web. Scopre i punti di forza e la fragilità di tutto il progetto chiarendo gli obbiettivi che si vuole raggiungere. Da questa analisi potrebbe anche scaturire che il sito web non è adatto per il tuo modello di business. Quindi è necessario trovare altre alternative per intercettare i tuo clienti. Molto probabilmente hai:

  • una palestra, un centro estetico o un centro benessere e trovi con facilità i tuo clienti su Facebook,
  • un’azienda locale e fruisci di Facebook per trovare clienti nella tua zona.

Se fosse cosi ha bisogno di una gestione social che è ben diverso da avere un sito web.Non ti voglio scoraggiare ad avere un sito web ma un sito a spese costanti:

  1. realizzazione del sito una tantum,
  2. scrittura di contenuti audio o video almeno uno alla settimana,
  3. ottimizzazione di tutti i contenuti del sito, testi, video, audio, immagini,
  4. Seo Audit per controllare i punti di forza e debolezza del sito. analizzare i punti di forza e debolezza dei concorrenti.
  5. Campagna SEO,
  6. Un budget, almeno per i primi 6 mesi 1 anno per il pay per click su Google.

Tutte queste attività ogni mese costano minimo 1000 di euro. E se non hai un budget sufficiente a supportare tutto il progetto è inutile iniziare. Avresti solo un sito vetrina che non porta clienti.

Se invece sei convinto davvero che hai bisogno di un sito web ti consiglio di continuare la lettura.

Prima di firmare un contratto parlate sempre con chi si occupa della costruzione siti web. Ed evita sempre chi vi propone degli intermediari.Per quanto concerne la funzionalità, navigabilità ed usabilità ci sono delle convenzioni e la scelta di rispettarle o meno dipende solo dal progettista web .Lo sviluppatore ha il dovere di esporle al cliente esponendo la sua proposta di sviluppo per poi implementarle.

Molti principi sono adesso delle convezioni nello sviluppo di un sito. Queste convezioni si riferiscono alla stragrande maggioranza dei progettisti web. Sicuramente, il web non è e non lo sarà mai, come un codice di legge. E l’applicazione di queste regole ha in se un certo livello di flessibilità e tolleranza. Nei prossimi paragrafi trovi tutte le fasi di progettazione dei siti web.

Come progettare un sito web

Ti presento adesso i passaggi fondamentali nel progetto sito web. Questi sono i passaggi standard, che naturalmente possono variare a seconda del progetto (un conto è un sito vetrina e un conto è un e-commerce) .

Possono aumentare in base alla grandezza del progetto oppure essere suddivisi in compiti più semplici dividendoli. Ma questi passaggi sono il cardine per ogni tipo progettazione web.
Vediamo singolarmente i vari passaggi:

  1. Riunione con il committente per definire tutti gli obbiettivi della piattaforma web. Tutti gli obbiettivi saranno profilati in base alle buyer personas che sono interessate ai prodotti o servizi dell’azienda. Questo è uno dei momenti fondamentali nella progettazione del sito internet.
  2. In questa fase si definisce il documento di pre-progettazione web In base agli obbiettivi e alle risorse previste.
  3. Si discute il documento di pre-progettazione con il cliente. Per comprendere se tutti gli aspetti preliminari sono stati presi in considerazione e sviluppati per raggiungere gli obbiettivi.
  4. Documento di progettazione web in cui si sceglie la migliore architettura da destinare al progetto corrente (scelta CMS, architettura, contenuti mirati, canali social ed altro).
  5. Wireframe (bozzetto della struttura che avrà il sito web) e successiva discussione del bozzetto. Il wireframe non èda considerarsi un progetto grafico. Ma ha lo scopo di determinare gli spazi ed i box del progetto per: PC Desktop, Tablet, Smartphone e Iphone. Per questo è assolutamente indispensabile che tutta la progettazione del sito web prenda in considerazione tutte le regole del responsive web design.
  6. Dopo l’approvazione del wireframe si sviluppa il primo mockup grafico. Anche questo, come il wireframe sarà successivamente ottimizzato per tutti i dispositivi sia desktop sia mobili.
  7. Creazione di un prototipo reale dove sono inseriti (a differenza dei wireframe) semplici elementi grafici (come ad esempio il logo dell’azienda).
  8. Modifiche dell’ultimo momento e creazione di un bozzetto grafico. Adesso si può dire che il progetto web inizia a prendere forma.
  9. Prototipazione della struttura di navigazione. In modo, da definire i test indispensabili. Che hanno come obbiettivo di far capire se il prototipo rappresenta gli obbiettivi di progettazione richiesti dal cliente.
  10. Realizzazione sito web (CMS)
  11. Debug e testing di tutti gli aspetti funzionali del progetto.
  12. Data-entry ed inserimento dei contenuti. Con formazione precedente del personale che si occuperà di inserire i contenuti nel CMS.
  13. Messa online del sito web.
  14. Scrittura del documento post-progetto in cui saranno inseriti degli elementi indispensabili della progettazione: definizione del tipo di architettura, colori utilizzati, password e strutture da usare in futuro per consentire al progetto web di crescere costantemente. Questo documento ha anche un’altra funzione molto importante. E’ anche un supporto durante la fase di miglioramento ed aumento della visibilità online.

Come creare un sito web gratis, i vari tipi di siti

Un sito web è un sistema complesso formato da pagine organizzate e collegate tra di loro attraverso dei link. Per sviluppare un sito web è necessario in primo luogo un progetto da presentare al committente e deve rispettare sempre le regole di un buona progettazione.

Per di più devono essere considerate tutte le consuetudini che si sono create durante gli anni.
Grazie a questi elementi si formano due categorie di siti web; ognuna di queste categorie è adatta a uno scopo ben preciso.


I siti web si classificano in siti web statici e in siti web dinamici. Tutti siti web hanno come proprietà comune di avere pagine con un dato contenuto che può essere modificato manualmente modificando il codice HTML attraverso vari editor (come per esempio Notepad, o il più avanzato Dreamviewer) sono definiti siti web statici. Di solito le operazioni di modifica di una pagina web vengono svolte da un professionista, un webmaster.

I siti web statici sono adatti per siti di presentazione con poche pagine e contenuti. In cui già nella fase di progettazione sono inclusi pochi aggiornamenti. Ma quali sono i vantaggi per un sito web statico ?


I vantaggi per questa tipologia di questo sito è. la completa indipendenza nella realizzazione di tutta la grafica web Sempre rispettando tutte le raccomandazioni W3C.

Il servizio hosting ha costi molto bassi. Infatti, le caratteristiche peculiari e tecniche di base, hanno costi molto bassi. Ed i siti dinamici ?

I siti web dinamici si distinguono dagli altri perché possono produrre (visualizzazioni) di contenuti differenti. A seconda dell’ambiente in cui operano (quindi richiesto dagli utenti) per mantenendo invariata tutta la parte strutturale del sito web. Quando sono indicati i siti web dinamici ?
Sono molto adatti quando abbiamo una grande quantità di informazioni e vengono aggiornate costantemente. Come per esempio:

  • news,
  • eventi,
  • offerte,
  • informazioni aziendali,
  • cataloghi o prodotti.


La grafica di una pagina web presenta una struttura fissa. Mentre il suo contenuto cambia (testo, immagini, grafici). Tutti questi dati sono conservati in un database. Qual’è il suo punto di forza ?

Il punto di forza di questo tipo di sito sono l’aggiornamento costante dei contenuti e la gestione dei dati, Ed il suo punto debole ?

Il suo tallone d’Achille sono una grafica con minore complessità. Va ricordato che attraverso l’uso dei CSS questo svantaggio è diventato minimo. Ed i suoi costi di realizzazione sono diminuiti.

Di solito i siti dinamici sono amministrati attraverso l’uso web content management system (CMS) come per esempio WordPress, Joomla, Drupal ed altri.

Creare progettare un sito web, attenti al template

Durante la progettazione di un sito web alcune web agency ti proporranno un template modificato. Ti garantiranno che le modifiche apporteranno migliorie al template e la velocità del sito migliore. Molto spesso in questa operazione c’è un inghippo che le web agency non ti dicono. Che cosa è un template o tema ?

In un sito web il template fornisce la veste grafica ma è anche uno strumento che dirige il comportamento di tutto il sito web. Inoltre, anche i plugin sono influenzati dallo stile del tema.

Quel template modificato si è trasformato in un template proprietario della stessa web agency. Se decidi di interrompere la collaborazione con la web agency dovrai pagargli per intero il template che pensavi fosse compreso nel preventivo.Non voglio discutere sei sia etico o morale ma a volte capita.

Di sicuro, sono web agency non professionali.Infatti, la maggioranza delle Web Agency sono professionali e portano molti benefici al business del cliente.Quando firmi un contratto assicurati di pagare per un template non proprietario.

Digita template su Google e ti si aprirà un mondo. Puoi trovare tutti i più importanti template completi di documentazione.Inoltre, potrai visualizzare in demo come si comporta il template. Se non sai come fare lascia un messaggio in chat e lo faremo insieme. Ti ho preparato una lista di siti web che sviluppano dei buoni template:

Questa è solo una piccola lista di produttori di template. Facendo una ricerca più ampia potrai trovare tanti temi per il tuo business. Se hai un ecommerce o pensi di farlo non perdere i migliori 22 temi per WooCommerce.

Realizzazione di un sito web, anche il tag della lingua èimportante.

Per aiutare il motore di ricerca a localizzare il sito Google ha predisposto il tag hreflang. Questo tag dice al motore di ricerca qual è la lingua usata nel sito web. Anche se il sito non è multilingua il tag è necessario per definire la corretta localizzazione del sito web.

Il tag hreflang è molto importante anche per la SEO perché localizza la piattaforma web. Di fatto, Google prende in grande considerazione la ricerca locale. Se hai un sito già avviato e non sei sicuro della presenza del tag usa la chat e verificheremo in un attimo gratuitamente.

La progettazione del sito web e i suoi principi base

Questi principi sono delle linee guida per i progettisti di website. La figura che segue rappresenta la struttura di un sito internet con tre livelli di profondità. Questo tipo di approccio alla realizzazione di un sito web è necessario per progettare siti web di medie e grandi dimensioni. Questo passaggio viene eseguito solo dopo una profonda analisi di web marketing.

Nella figura seguente trovi una struttura del sito web che ricorre molto spesso. E’ una struttura a tre livelli . Di solito è usata per aziende di medie e grandi dimensioni.

Nella progettazione siti web la struttura è importante
Ci sono molti tipi di strutture. Quella che vedi in questa immagine è adatta per aziende di medie e grandi dimensioni.

Andiamo ad analizzare separatamente i principi di base per strutturare un website:

  • Gli utenti del web devono essere sempre informati sulle condizioni delle loro azioni.
  • Usare sempre un linguaggio per il web per gli utenti finali. Questa accortezza garantisce un livello di comprensione e memorizzazione migliore di tutti i contenuti presenti nel sito web. Questo modo di agire elude che il visitatore in cerca di informazioni esca dal sito senza aver visto o letto nessun contenuto. Questo succede perché molto spesso il visitatore è ingannato da contenuti e immagini che non è in grado di associare alle informazioni che cerca durante la navigazione del sito.
  • Permettere ai visitatori il controllo sul contenuto informativo presente nel sito web, consentendoli di accedere con facilita a tutti gli argomenti presenti nella piattaforma web e di navigare facilmente secondo le proprie necessità. E’ di estrema importanza segnalare i link in modo appropriato escludendo ogni tipo di ambiguità di significato e posizionarli nella pagina in cui l’utente crede di trovarli rispetto alle pagine precedenti.
  • E’ basilare riproporre in ogni pagina motivi grafici sempre uguali, che sottolineano al visitatore che sta navigando all’interno dello stesso sito web. Se ad esempio, si passa da una pagina ad un altra e i visitatori trovano uno stile grafico diverso dal precedente dovrebbero analizzare la pagina per controllare se stanno ancora navigando in quel dato sito web (e se si in quale posizione del sito web) oppure se sono usciti per errore.
  • E’ sempre meglio segnalare in maniera chiara in quali pagine portano i link e di quale argomento si tratta per evitare false aspettative poi disilludere creando anche molta confusione nella scelta dei collegamenti da parte del navigatore web. Non dobbiamo dimenticarci di inserire in ogni pagina web le funzioni per uscire dal programma oppure ritornare alla home page del sito web.
  • E’ sempre bene usare layout web semplici e schematici per aiutare il visitatore durante la consultazione dei contenuti. Segnalare i link è di primaria importanza insieme ad altri elementi della navigazione per non obbligare i visitatori a scoprirli da soli ogni volta che visitano il sito web.
  • E’ sempre bene permettere ai visitatori di avere una navigazione differenziata all’interno del sito in funzione dell’esperienza nell’uso del Web e nella consapevolezza nell’uso del sito stesso. Gli utenti non esperti adorano avere aiuto passo dopo passo mentre gli utenti più navigati adorano molto le scorciatoie.
  • Nei siti web il caricamento delle pagine (quindi il tempo di attesa) non deve superare i 3 secondi, oltre questo tempo i visitatori cercano immediatamente altri siti.
  • Tutte le pagine di un sito web non devono contenere elementi di scarsa rilevanza o comunque poco utili. I messaggi di errore devono indicare in maniera chiara il problema e dare una soluzione immediata e costruttiva.
  • E’ sempre bene che l’intero sistema web si possa usare senza nessun tipo di documentazione anche se questa può essere necessaria in alcun casi più critici.

Realizzazione di un sito web: la struttura

Per avere successo in una attività SEO la struttura della piattaforma web deve essere adeguata.Che cosa significa una struttura di un sito Web ?

La struttura del sito Web comprende la forma gerarchica di tutti i suoi collegamenti ipertestuali a partire dalla pagina principale, che di solito è la home page.

Il compito di questa struttura è organizzare i contenuti. Che saranno visualizzati dai potenziali clienti. Questo lavoro avviene a più livelli di navigazione e di solito a diverse ampiezze e profondità. Uno dei principali quesiti che si deve porre un Webmaster è scegliere la migliore struttura ipertestuale e di navigazione per consentire agli utenti di trovare l’informazione desiderata.

Si possono avere due modi di progettazione:

  • un menù con poche voci. Ognuna di queste voci conduce ad altre pagine con altri menu sempre di pochi elementi. Si può continuare la struttura del sito in tanti passaggi fino ad ottenere un sito poco ampio ma profondo,
  • Un menù con molti elementi. Fin dall’inizio ma con un numero di passaggi ridotti. In questo modo si ottengono siti web larghi e piatti.

Nella figura sottostante si possono vedere le differenze tra le due diverse visioni di progettazione.

Nella progettazione siti web si hanno diverse strutture.
Questo esempio presenta una struttura ampia e poco profonda. Si hanno 11 pagine al primo livello. Ognuna di questa pagine ha 5 pagine figlio.
progettazione siti web
Questa immagine descrive la rappresentazione ad albero di una struttura profonda e stretta. Si hanno 3 pagine al primo livello. Ognuna di queste pagine ha due pagine figlio. Ogni pagina figlio ha altre due pagine figlio. Questo processo teoricamente può continuare all’infinito.

Entrambi i i modi di progettazione sono validi in determinati casi. Di solito si preferiscono i siti piatti. Di fatto è sempre meglio avere delle strutture piatte e poco profonde. Come nella prima immagine. Un sito Web con l’andare del tempo avrà sempre un numero maggiore di contenuti. Ed è necessario trovare un compromesso tra i due tipi di progettazione.

Di fatto, non è pensabile avere un menù composto da decine e decine di elementi solo per avere un sito Web “piatto”. Per questo motivo, il progettista è costretto a creare un’articolazione a più livelli. La struttura del sito Web dipende anche, in modo rilevante da come costituito il suo contenuto e in quale maniera si può organizzare.Si devono prendere in considerazione questi due aspetti:

  • è necessario usare un campo semantico per le etichette da usare nel menù. Le queste etichette devono essere compresi dall’utente;
  • non è possibile creare uno standard di struttura per tutte le azioni che sono eseguite dagli utenti.

Infatti, se l’architettura ha una forma disordinata sicuramente i motori di ricerca non sarebbero grado di leggerla e soprattutto classificarla. Di fatto, un architettura errata farebbe perdere almeno il 60 % dell’attività di posizionamento.E’ importante che ogni ramo del sito web abbia un collegamento comune con il ramo principale.

Un caso pratico

Colui che si occupa di progettazione di siti web deve conoscere tutti gli standard della navigazione. Per rendere la navigazione del sito più semplice e fluida. Questi sono gli obbiettivi della navigazione:

  • consentire agli utenti del sito Web di trovare velocemente e con semplicità l’informazione che stanno cercando;
  • permettere ad un’utente di spostarsi in maniera veloce ed in modo logico tra le pagine del sito Web;
  • far conoscere agli utenti quale sezione del sito sta consultando.

Considerando il tipo di contenuti che saranno inseriti sito Web la struttura può avere questo tipo di visualizzazione.

progettazione siti web
Questa struttura mostra come dalla pagine home si diramano altri settori. E da quei settori altri sottoinsiemi in relazione con essi.

Dalla home, c’è la pagina principale in cui si diramano altre sezioni fondamentali, le pagine “asilo”, “attività di e “contatti”. Dalla figura si vede bene che dalle pagine sopraccitate si diramano altre pagine. Questa nuova diramazione delle pagine aiuta gli utenti a trovare con facilita l’informazione di cui hanno bisogno.

Questo paragrafo si può concludere affermando che durante la progettazione del sito Web si possono prendere in esame le due architetture descritte. Ma non ci sarà un architettura standard. Perché ogni sito Web è diverso e possiede delle funzionalità diverse dagli altri. Per esempio la struttura di un e-commerce sarà ben diversa da un sito di notizie. Di fatto, la struttura di un sito Web deve essere funzionale al mercato a cui si rivolge.

Sviluppare un sito web

Come ho detto all’inizio, la creazione di un sito web è un lavoro molto complesso. Sono necessarie molte conoscenze tecniche che vanno oltre alla programmazione: web marketing, grafica e psicologia. Analizzare l’aspetto sociologico e psicologico dei potenziali clienti è determinante per vendere un prodotto o servizio.

Tenersi aggiornato sugli studi che vengono eseguiti nel campo Web marketing è importante. Per esempio, anche il colore scelto per una chiamata all’azione stabilisce un segnale di comunicazione. Entriamo in una disciplina psicologica che si chiama psicologia del colore.

Inoltre, è molto importante conoscere i prodotti o servizi offerti nel sito Web per capire le loro caratteristiche primarie. Comprendere i vantaggi che l’utente avrà ad usarli ci consente di differenziarci dai concorrenti. Per poter vendere i propri prodotti o servizi è necessario creare una differenziazione. E’ inutile sviluppare un sito Web per promuovere i propri prodotti o servizi quando hanno le medesime caratteristiche dei concorrenti. Altresì, è inutile utilizzare il Web solo per promuovere i propri prodotti o servizi.

Ancora prima di iniziare a progettare un sito web è importante creare un calendario. Il calendario editoriale. Esso ci permette di calendarizzare la pubblicazione dei contenuti. I contenuti possono essere articoli, video audio. Il filo conduttore che lega tutti i contenuti e che devono essere di di qualità ma sopratutto utili. Che cosa significa un contenuto di qualità ?

Il contenuto di qualità e quel contenuto che ha come obbiettivo di educare il potenziale clienti. Serve a far capire al futuro cliente che abbiamo le competenze per risolvere i loro problemi.

Ancora una volta si vede come non è possibile avere la sola competenza della programmazione per la realizzazione di un sito web. Oltre contenuti è necessario anche effettuare un’attività SEO per migliorare il posizionamento; quindi la sua visibilità? Adesso analizzano passaggio che conduco ono allo sviluppo dei siti web.

Fase 1: analisi preliminare

In questo passaggio il web designer raccoglie ogni tipo di informazione per la progettazione del sito web:

  • l’obiettivo del sito Web;
  • le strategie di marketing;
  • lo stile della comunicazione;
  • l’analisi dei potenziali clienti a casa;
  • in quale modo si intende comunicare.

Sono tantissime informazioni fondamentali che hanno come scopo principale quello di far conoscere l’azienda online. In questo modo, si potrà iniziare il progetto di realizzazione Web.

Fase numero 2: le parole

Analisi con vari strumenti delle varie parole chiave presenti nicchia di mercato. Sono presi in considerazione le keyword con un alto traffico di ricerca e con una minore concorrenza. Saranno individuate le parole chiave più importanti presenti nel settore di mercato in cui opererà il sito web. In questo modo la piattaforma web diventerà uno strumento di marketing con l’obiettivo di convertire i potenziali clienti in clienti effettivi.

Le parole chiave sono usate in modo diverso dal passato. Servono sempre a farci trovare ma adesso non si scrive più per i motori di ricerca.Si scrive anche per gli utenti che cercano un’informazione. Adesso è molto importante solo gli intenti di ricerca degli utenti. Google tende a premiare i siti Web che offrono agli elettori il maggior numero di risposte. Se per farti trovare inserite una miriade di parole chiave in un testo stai effettuando un’attività illecita secondo le direttive di Google. Il nome di questa attività si chiama keyword stuffing.

Fase 3: progettazione del sito Web

Si studia la progettazione del sito web prendendo in particolare considerazione la mappa del sito. Essa contiene le informazioni utili agli utenti e ai motori di ricerca. in questo studio saranno presi in considerazione tutte le parole chiavi vhe sono state usate in precedenza. A cosa serve studiare la mappa del sito ?

Ci consente, di assicurare un buon posizionamento presso i motori di ricerca.Per di più, sarebbe un’errore focalizzarsi soltanto sulle parole chiave secche. I motori di ricerca sono diventati così evoluti che sono in grado di percepire l’intento di ricerca degli utenti.

Facciamo un esempio pratico per capire che cosa accade in una ricerca semantica.

“L’astronave sta andando su Marte. Qui raccoglierà numerosi campioni di rocce.”

“L’astronave sta andando su Marte” si riferisce al settore dell’astronomia. Mentre “qui raccoglierà numerosi campioni di rocce” si riferisce al settore della geologia.

Nella fase di progettazione del sito web è inutile andare a cercare soltanto le parole chiave che hanno un alto volume di traffico. Questo modo di operare renderà il contenuto sgradito agli occhi del motore di ricerca.

Si deve operare fin da subito per sviluppare dei contenuti che non siano scritti per il motori di ricerca. Ma siano scritti per soddisfare le esigenze degli utenti. Chi sviluppa un sito web riempiendolo con una miriade di parole chiave e con l’uso solo di software per individuarle non si comporta come un professionista della SEO.

Fase 4: comunicazione e contenuti

In questa fase si eseguire una riunione per raccogliere le idee con il titolare dell’azienda oppure dell’ufficio marketing della stessa. Sarà importante trovare il giusto equilibrio tra le immagini e testi per individuare la comunicazione vincente. Sia le pubblicazioni e le immagini dovranno essere utilizzate per i motori di ricerca.

I motori di ricerca non sono in grado di legge un’immagine. E’ fondamentale una didascalia che riassuma il significato dell’immagine nel suo contesto, quando serve o offre ulteriori spiegazioni.

Tutti i contenuti comprese le immagini e video devono comunicare al cliente una grande professionalità dell’azienda in una determinato mercato. Questo processo è molto importante per far crescere il marchio e renderlo affidabile agli occhi dei potenziali clienti.

Fase 5: grafica e design

Adesso possiamo procedere a:

  • creare un tema personalizzato scrivendo del codice,
  • possiamo scegliere di usare un CMS come WordPress, Joomla, Drupal o altri.

Il sito web dovrà essere responsive. Questo significa che il sito web dovrà adattarsi a seconda dello schermo lo ospita. Sia un computer, uno SmarthPhone o un tablet. La proprietà di essere responsive ricade anche sulla SEO. Un sito web che non è responsive sarà penalizzato da Google nelle ricerche. Inoltre, Google ha preso come metro di riferimento il caricamento nei dispositivi mobili.

Microdato e microformati: aumenta la tua visibilità

I microdati ed i microformati sono molto importanti. Comunicano ai motori di ricerca dati utili che sono forniti all’utente .I dati strutturati sono delle implementazioni del consentono di dare maggiori informazioni ai motori di ricerca. In relazione ai contenuti trattati all’interno del sito.

Prendiamo come esempio un blog di cucina in cui sono pubblicate ricette toscane. Nelle pagine ci sarà

  • il nom della ricetta,
  • gli ingredienti,
  • il tempo di cottura,
  • l’immagine del piatto,
  • i feedback degli utenti.

Tutte questa informazioni si possono comunicare al motore di ricerca in modo esplicito attraverso i dati strutturati .Infatti, i dati strutturati servono a comunicare a Google i dati più importanti. Di solito questi dati fanno parte delle intenzioni di ricerca degli utenti. E’ come sei dicessimo a Google: per fare questa ricetta sono necessari questi ingredienti e ci vuole questo tempo.

I dati strutturati sono vantaggiosi

Usando i dati strutturati possiamo dare maggiori informazioni su tutti i contenuti presenti nel sito web ai motori di ricerca. Questa è un’altra attività che fa parte dell’ottimizzazione SEO On page. Un altro vantaggio altrettanto importante è la creazione di rich snippet.

Il rich snippet ha come obbiettivo arricchire arricchire lo snippet classico con nuovi elementi utili all’utente

Non sarà visualizzato il solito snippet con il titolo e la url e la meta description. Saranno visualizzate immagini del prodotto.. I rich snippet consentono un notevole aumento del CTR (Click Trough Rate).

Il CTR è l’incremento del rapporto tra il numero di click e le visualizzazioni del rich snippet nella pagina dei risultati (SERP). Questo è un esempio di codice da inserire nel footer del tuo sito web. Tutte le informazioni presenti saranno lette sicuramente dal motore di ricerca.

progettazione siti web
Nella progettazione siti web l’uso dei microdati sono un valido aiuto per la visibilità

Per sapere se il sito ha questi due elementi ci sono due interessanti estensioni per Firefox e Chrome che potete installare. Le estensioni si chiamano Microformats (per i microformati) e SEO Quake (utilissima estensione anche per eseguire la SEO Audit). In questo modo saprai se il tuo webmaster ha inserito questi importanti elementi. Se hai dubbi lascia un commento.


    Hai bisogno di aiuto ?









    (richiesto) GDPR: Ho preso visione della Privacy Policy e do il consenso al trattamento dei dati personali.

    Desideri iscriverti alla newsletter ? (non richiesto)SI Newsletter

    btftraduzioniseoweb andrea barbieri
    BTF Traduzioni SEO Sviluppo Web
    Via Santa Caterijna ,30
    Poggibonsi, Siena, 53036 Italia
    +393296664935
    traduzione, traduttore, programmatore, blogger, realizzazione siti web, Web Marketing, lezioni private di lingua,

    About Andrea Barbieri

    Andrea Barbieri è il titolare dello studio BTF Traduzioni SEO Sviluppo Web. Si occupa di traduzioni professionali, progettazione siti web WordPress, Joomla, Drupal, HTML/CSS, E-commerce, Localizzazione siti web, posizionamento sui motori di ricerca, programmazione per piattaforme web e per microcontrollori. Inoltre si occupa nella progettazione e sviluppo di landing page ed ottimizzazione di testi per landing page e siti web con l?uso del Copywriting. Effettua anche consulenza SEO in Italia e all?estero. Per parlare direttamente con lui clicca sulla casella delle email sotto questa biografia.