Termine di ricerca

« Back to Glossary Index

Un termine di ricerca (o query di ricerca) si riferisce a una parola o a un insieme di parole che una persona inserisce in un motore di ricerca come Google per generare risultati specifici.

Secondo Internet Live Stats, solo su Google vengono effettuate oltre 100.000 ricerche al secondo, il che implica 8,6 miliardi di ricerche al giorno. Anche se è il più popolare, Google non è l’unico motore di ricerca.

Inoltre, il 15% di tutte le query che gli utenti inseriscono su Google sono uniche, cioè mai viste prima da Google.

Prima di pensare che i termini di ricerca siano la stessa cosa delle parole chiave, lascia che ti dica che non è così!

La differenza fondamentale tra le due cose è che un termine di ricerca o una query è il termine che un utente inserisce in una casella di ricerca. Al contrario, una parola chiave è un termine (o un insieme di termini) a cui un marketer o un inserzionista si rivolge nelle campagne di ricerca a pagamento e organiche.

Perché i termini di ricerca sono importanti per la SEO?

“Parla la stessa lingua del tuo pubblico di riferimento”: forse l’hai letto da qualche parte.

In qualità di content marketer, professionista SEO o specialista PPC, è fondamentale capire cosa cercano esattamente le persone (comprese le parole che usano) per individuare le parole chiave giuste e sviluppare contenuti in linea con le loro aspettative.

In questo modo, Google darà il segnale che la tua pagina web corrisponde all’intento dell’utente in base alla sua query di ricerca, migliorando così il tuo posizionamento sui motori di ricerca.

Come scegliere le parole chiave migliori (tenendo conto dei termini di ricerca)?

Ecco alcuni suggerimenti importanti che vi aiuteranno a scegliere le parole chiave migliori, in linea con i termini di ricerca reali.

1. Considera sempre l’intento di ricerca

L’intento di ricerca è semplicemente il “perché” di una ricerca, cioè cerca di capire lo scopo che sta dietro a una ricerca. Le ricerche possono essere di quattro tipi: informative, di navigazione, transazionali e di indagine commerciale.

Assicuratevi di considerare l’intento di ricerca dell’utente, tenendo a mente i termini di ricerca e mirando solo alle parole chiave che vi corrispondono. In questo modo aumenterai le tue possibilità di posizionamento.

Per saperne di più sull’intento di ricerca, consultate la nostra guida dettagliata di Ahrefs.

Oltre all’intento di ricerca, è necessario considerare anche il potenziale commerciale della parola chiave e dare priorità alle parole chiave che hanno maggiori probabilità di generare entrate.

2. Esaminare le parole chiave a coda lunga

Le long tail keyword o parole chiave a coda lunga sono le parole chiave meno popolari relative a un argomento generale. Sebbene le parole chiave a coda lunga abbiano volumi di ricerca inferiori, tendono a essere meno competitive e più rilevanti.

Le parole chiave a coda lunga corrisponderanno naturalmente a un numero inferiore di termini di ricerca, ma la loro “connessione” sarà molto forte.

In qualità di creatori di contenuti o specialisti SEO, puoi utilizzare queste parole chiave a coda lunga nelle sottosezioni o nei sottotitoli degli argomenti principali.

Monitora il rapporto sui termini di ricerca in Google Ads

Se stai gestendo annunci PPC su Google, dovreste monitorare attentamente il rapporto “Termini di ricerca”. Questo vi mostrerà le query esatte per le quali è apparso il vostro annuncio.

Potresti rimanere sorpresi nel vedere che sono diverse dalle parole chiave a cui te, come inserzionista, stai puntando anche in modalità “corrispondenza esatta”. Questo ti permetterà di concentrarvi sulle parole chiave giuste e di eliminare quelle indesiderate per risparmiare denaro!

Faq

1. Qual è la differenza tra termini di ricerca e parole chiave?

I termini di ricerca sono le query che gli utenti digitano su Google (o altri motori di ricerca) per trovare ciò che stanno cercando. D’altra parte, le parole chiave sono i termini che gli specialisti SEO e gli inserzionisti utilizzano con l’obiettivo di soddisfare le query di ricerca degli utenti e migliorare il loro posizionamento.

2. Dove gli strumenti per le parole chiave ottengono i dati sui termini di ricerca?

I diversi strumenti per le parole chiave hanno fonti diverse. Le statistiche che si vedono nella maggior parte degli strumenti per le parole chiave sono estratte direttamente da Google Ads Keyword Planner. Quelli più avanzati combinano questi dati con quelli del clickstream e con altre fonti per affinarli.

« Torna all'indice del glossario
Ottimizzato da Optimole