Short Tail Keyword

« Back to Glossary Index

Vale sempre la pena di investire nelle short tail keyword, ma non tutte le parole chiave sono uguali. Possono variare molto in termini di argomento, tipo e lunghezza. E queste differenze hanno un grande impatto sul modo in cui ottimizzate il vostro sito web per loro. Prendiamo ad esempio le short tail keyword. Sebbene siano in genere più difficili da classificare rispetto alle loro controparti a coda lunga, sono comunque termini di ricerca preziosi a cui puntare (se si vuole raggiungere il pubblico giusto).

Le short tail keyword, note anche come head terms, sono query di ricerca che si riferiscono ad argomenti molto ampi e hanno un volume di ricerca elevato. È il termine opposto alle long tail keyword, che sono più specifiche e in genere hanno un basso volume di ricerca. Le parole chiave “a coda corta” e “a coda lunga” prendono il nome dalla loro posizione nella curva della “domanda di ricerca”. Inoltre, il loro uso e’ molto adatto per migliorare il traffico web di un sito.

1 search demand curve
Credit by Ahrefs

Alla testa della curva (a sinistra), ci sono solo poche migliaia di query (precisamente 31.000 secondo il database statunitense di Ahrefs) che ottengono un numero molto elevato di ricerche al mese, cioè più di 100k.

Ma man mano che si procede verso il lato destro, il numero di parole chiave diventa di milioni e miliardi, mentre il volume di ricerca mensile si riduce. Si tratta quindi di una coda lunga nella curva della “domanda di ricerca”.

È così che è stato coniato il termine “parole chiave a coda lunga” per indicare le query che hanno una domanda di ricerca inferiore. Alla fine si è cominciato a parlare di termini come “parole chiave a coda corta”, ovvero l’opposto delle query di ricerca a coda lunga.

In molti articoli si può trovare la definizione di parole chiave a coda corta come termini di ricerca contenenti una o due parole. Tuttavia, questa non è la definizione più accurata, perché ci sono query con tre, quattro o cinque parole che hanno volumi di ricerca mensili enormi.

Ad esempio, “ristoranti vicino a me” ha un volume di ricerca molto più alto di “ristoranti” e “ristorante”.

Short tail keyword contiene tre parole 1

Quindi i termini “short-tail” e “long-tail” non hanno nulla a che vedere con la lunghezza delle parole chiave.

Approfondiamo ancora la questione. Le parole chiave a coda corta sono termini di ricerca composti da non più di tre parole. Si riferiscono ad argomenti molto ampi piuttosto che specifici. Ad esempio, “scarpe da corsa” è un esempio di parola chiave a coda corta, mentre “migliori scarpe da corsa per l’inverno” è un esempio di parola chiave a coda lunga.

scarpe da corsa

In questo esempio si nota che la parola chiave a coda lunga contiene la versione a coda corta. Le parole chiave a coda corta sono spesso utilizzate come “seme” da utilizzare per trovare diverse varianti più lunghe dei termini di ricerca.

Perché le parole chiave a coda corta sono importanti?

Le parole chiave a coda corta sono essenziali per la ricerca di parole chiave perché vengono utilizzate come parole chiave “seed”. Le parole chiave “seed” sono le fondamenta della keyword research che vi aiutano a generare migliaia di idee di parole chiave.

Se riesci a posizionarti per le parole chiave a coda corta, puou ottenere una grande quantità di traffico di ricerca organico. Ma è estremamente complicato posizionarsi per queste popolari query di ricerca, a meno che il tuo sito non abbia un forte profilo di backlink e autorità topica.

Inoltre, le parole chiave a coda corta sono solitamente costose e competitive anche negli annunci Pay-Per-Click (PPC). Inoltre, si noti che il posizionamento per parole chiave ad alto volume di ricerca non sempre si traduce in un grande traffico verso il sito. Prendiamo ad esempio la query di ricerca “calculator (calcolatrice)”.

Keywords Explorer mostra un volume di ricerca di 16 milioni per questa query negli Stati Uniti, ma nei risultati di ricerca ricevono pochi clic perché Google fornisce una calcolatrice ai ricercatori proprio nella SERP.

Calcolatrice su google

Al giorno d’oggi Google dispone di molte funzioni della SERP che in pratica “rubano” i clic dai risultati della classifica.
Certo, questo fa risparmiare tempo ai ricercatori, ma i siti web finiscono per avere meno traffico.

Come trovare parole chiave a coda corta?

Ora, è importante essere in grado di trovare parole chiave a coda corta durante la ricerca di parole chiave.

1. Controllare i termini a coda corta in GSC

Per prima cosa, è necessario verificare le parole chiave di partenza per il proprio sito web, a condizione che si riceva già un po’ di traffico da Google.
Ecco come fare:

  • Accedere al proprio account Google Search Console (GSC).
  • Andate su Prestazioni nel pannello laterale.
  • Fare clic su Query e ordina l’elenco in base al numero di impressioni.
short tail keywords in GSC

Otterrai un elenco di parole chiave ad alto volume di ricerca per le quali il sito si classifica (ma non necessariamente riceve traffico).

2. Vedere per quali parole chiave si posizionano i vostri concorrenti

Con GSC o altri strumenti SEO, è possibile controllare solo le parole chiave del proprio sito (o di qualsiasi sito di cui si possa verificare la proprietà in GSC).

short tail keyword: Conclusione

Il posizionamento per le parole chiave a coda corta rappresenta la più grande opportunità per il vostro sito web. Esse hanno un volume di ricerca enorme, per cui il posizionamento al primo posto porterebbe a un enorme ritorno sull’investimento. Anche se di solito c’è più concorrenza per le parole chiave a coda corta, vale comunque la pena di ottimizzare il vostro sito web per esse. Ma il modo migliore per classificarsi non è quello di concentrarsi solo sui termini di ricerca a coda corta e ignorare tutto il resto. Ottimizzare per le versioni più lunghe di una parola chiave di partenza aiuta a posizionarsi meglio anche per la versione a coda corta.

Le nostre attività di Posizionamento SEO

Faq

1. Devo puntare su parole chiave a coda lunga o a coda corta?

Di solito, le parole chiave a coda corta sono estremamente competitive. Quindi, se non avete un sito forte e consolidato nella vostra nicchia, dovrete investire molte risorse per posizionarvi su queste parole chiave.

Detto questo, se siete agli inizi o avete un nuovo sito web senza alcuna autorità nella nicchia, è meglio iniziare con frasi a coda lunga e passare poi a parole chiave a coda media.

2. Cosa sono le parole chiave mid-tail?

Le parole chiave di media coda o medium-tail sono le query con un volume di ricerca e una concorrenza moderata. In parole povere, i loro volumi di ricerca non sono né così alti come i termini principali né così bassi come le parole chiave a coda lunga.

3. Cosa sono le parole chiave a coda lunga?

Le parole chiave a coda lunga sono i termini che ricevono un basso numero di ricerche rispetto alle parole chiave a coda corta e a coda media. Inoltre, si tratta di query di ricerca molto specifiche con una minore concorrenza.


« Torna all'indice del glossario
Ottimizzato da Optimole