Robots.txt

« Back to Glossary Index

Il file Robots.txt è uno strumento essenziale per gli esperti di posizionamento web. Questo semplice file di testo consente di comunicare ai motori di ricerca come Google e Bing quali pagine del tuo sito web possono essere indicizzate e quali no.

Impostando correttamente questo file, puoi migliorare significativamente il posizionamento del tuo sito sui motori di ricerca. Puoi scegliere di escludere determinate pagine dalla indicizzazione, come quelle di amministrazione o aree riservate, concentrando così l’attenzione dei crawler sui contenuti più rilevanti.

Inoltre, il file ti permette di gestire il flusso di traffico sul tuo sito, indirizzando i motori di ricerca verso le sezioni che desideri promuovere. Questo si traduce in un migliore posizionamento su Google e in una maggiore visibilità per il tuo brand online.

Che cos’è il file Robots.txt?

Un file robots.txt limita i web crawler, come i bot dei motori di ricerca, dall’accesso a URL specifici di un sito web. Inoltre, può essere utilizzato per regolare la velocità di crawling di alcuni web crawler.

Esso è un insieme di istruzioni per i bot. Questo file è incluso nei file sorgente della maggior parte dei siti web. Serve soprattutto a gestire le attività dei bot buoni, come i web crawler, poiché è improbabile che i bot cattivi seguano le istruzioni.

Pensate a questo file come a un cartello “Codice di condotta” affisso sul muro di una palestra, di un bar o di un centro sociale: Il cartello stesso non ha il potere di far rispettare le regole elencate, ma gli avventori “buoni” seguiranno le regole, mentre quelli “cattivi” probabilmente le infrangeranno e si faranno bandire.

Un bot è un programma informatico automatizzato che interagisce con siti web e applicazioni. Esistono bot buoni e bot cattivi, e un tipo di bot buono è chiamato bot crawler. Questi bot “strisciano” le pagine web e indicizzano il contenuto in modo che possa apparire nei risultati dei motori di ricerca. Questo file di testo aiuta a gestire le attività di questi web crawler in modo che non sovraccarichino il server web che ospita il sito o indicizzino pagine che non sono destinate alla visualizzazione pubblica.

Tutti i web crawler “buoni” rispettano le regole specificate nel file robots.txt. Tuttavia, esistono crawler “cattivi” non registrati, spesso utilizzati a scopo di scraping, che ignorano completamente il fileß.

Il file deve essere utilizzato per ridurre/ottimizzare il traffico di crawler verso un sito web e non deve essere utilizzato per controllare l’