Keyword Stuffing

« Back to Glossary Index

Che cos’è ?

Questa strategia si riferisce all’uso eccessivo di una parola chiave target nel contenuto della pagina con l’intenzione di posizionarsi per quella parola chiave. Google considera questa praticacome una tecnica di spam e lo elenca nelle sue politiche di spam.

Esempi sono l’aggiunta di elenchi di numeri di telefono senza valore aggiunto, blocchi di testo che elencano città e regioni per le quali una pagina web sta cercando di posizionarsi, o la ripetizione delle stesse parole o frasi così spesso da sembrare innaturale. Inoltre, può essere utilizzato nei testi di ancoraggio e negli URL.

Questa tecnica era efficace in passato, quando i motori di ricerca si affidavano a metodi e algoritmi più semplici per trovare contenuti pertinenti. Oggi questa strategia non funziona più così bene.

Questa pratica viola le politiche di spam per la ricerca web di Google e può portare alla penalizzazione di Google della pagina web o del sito.

è importante per la SEO?

Mentre questa strategia funzionava quando i motori di ricerca si basavano sulla frequenza dei termini (vedi TF-IDF), gli algoritmi di ricerca avanzati di oggi sono molto più intelligenti e sono in grado di rilevare quando i siti web si dedicano si dedicano a questo metodo di ottimizzazione.

Adesso questo modo di ottimizzare una pagina web è ora considerato un fattore di spam e può portare a penalizzazioni manuali da parte di Google. L’aggiornamento Panda di Google ha dato un giro di vite alle pagine con contenuti di bassa qualità, rendendo inutile questa pratica.

è un fattore di ranking?

I motori di ricerca non si basano più sulla frequenza dei termini per comprendere il contenuto delle pagine web. Utilizzano invece sistemi avanzati di analisi e recupero delle informazioni che danno priorità alla qualità del contenuto rispetto al numero di volte in cui si ripete la parola chiave. In effetti, qiesta tecnica può danneggiare il vostro posizionamento, rendendolo un fattore di spam piuttosto che un fattore di posizionamento.

Cosa fare invece ?

1. Utilizzate la parola chiave principale nei punti più importanti della pagina

È comunque buona norma utilizzare la parola chiave principale (o una sua variante stretta) in punti importanti della pagina web, come il titolo della pagina, l’H1 e la meta descrizione.

2. Scrivere in modo naturale

Scrivete i contenuti in modo naturale e la vostra parola chiave target, i suoi sinonimi e le sue varianti saranno naturalmente inclusi. Fissarsi sulla parola chiave e usarla troppe volte può rendere i contenuti difficili da leggere e non fornire valore ai lettori. L’obiettivo di Google è quello di fornire i migliori risultati di qualità ai suoi utenti, quindi i contenuti di bassa qualità non contribuiranno al posizionamento.

3. Non affidarti alle metriche di frequenza

Sebbene molti strumenti di scrittura SEO forniscano raccomandazioni sul numero di volte in cui una parola chiave dovrebbe essere utilizzata in una pagina in base alla keyword density, non è necessario. Con i progressi degli algoritmi dei motori di ricerca, è possibile che le pagine si classifichino per una parola chiave anche se non è menzionata nella pagina. Concentratevi piuttosto sulla scrittura di contenuti di alta qualità che forniscano valore ai lettori.

4. Sfruttare il potere delle parole chiave secondarie

Piuttosto che ripetere la stessa parola o frase chiave, utilizzate sinonimi, varianti di parole chiave e parole chiave a coda lunga quando create i contenuti. I motori di ricerca comprendono il contenuto globale di una pagina e possono classificare le pagine per centinaia o addirittura migliaia di parole chiave. Concentrandosi sull’offerta di valore, i contenuti saranno in grado di posizionarsi per più query pertinenti.

Le nostre attività di Posizionamento SEO

Quante volte posso usare una parola chiave prima che sia considerata keyword stuffing?

Sebbene non esista un numero definito di menzioni di parole chiave che possa far rientrare il contenuto nel concetto di keyword stuffing, è importante utilizzare le parole chiave con moderazione. Rileggi i contenuti per assicurarti che suonino naturali e cerca di utilizzare parole chiave secondarie per evitare che appaiano come keyword stuffing.

In che modo Google penalizza il keyword stuffing?

Il keyword stuffing viola le politiche di spam per la ricerca web di Google e può portare alla penalizzazione della pagina web o del sito. Mentre Google può imporre un’azione manuale, la maggior parte del keyword stuffing viene gestita in modo algoritmico. Se l’algoritmo rileva il keyword stuffing, declassa la pagina nel ranking o non la inserisce affatto.

« Torna all'indice del glossario
Ottimizzato da Optimole