Keyword Density

« Back to Glossary Index

L’importanza relativa della keyword density nella maggior parte degli algoritmi di posizionamento dei motori di ricerca, compreso quello di Google, è cambiata nel corso degli anni, quindi è particolarmente importante capire come questo concetto influirà sulla SEO.

Che cos’è la densità di parole chiave?

La keyword density è una metrica che indica la frequenza con cui una parola chiave viene utilizzata all’interno di un contenuto rispetto al numero complessivo di parole.

Di solito è espressa in percentuale. Per calcolarla, dividete il numero di parole chiave presenti nella pagina per il numero totale di parole presenti nella pagina, quindi moltiplicate questo numero per 100.

Ad esempio, se utilizzate la vostra parola chiave di riferimento 10 volte in un post di 1000 parole, avrete una densità di parole chiave dell’1%. Se la usate 20 volte, avrete una densità di parole chiave del 2%. Naturalmente non usare solo keyword primaria ma usa anche le keyword secondarie, le keyword correlate e i sinonimi.

La densità delle parole chiave è importante per la SEO?

La densità delle parole chiave non è importante per la SEO, poiché non è più considerata un fattore di ranking. Gli algoritmi moderni dei motori di ricerca sono abbastanza intelligenti da capire di cosa parla una pagina e quanto corrisponde all’intento di ricerca in altri modi.

Google lo ha praticamente confermato. Nel corso degli anni ha cercato più volte di dissuadere i SEO dal concentrarsi sulla densità delle parole chiave:

Mi piacerebbe che le persone smettessero di essere ossessionate dalla densità delle parole chiave. … Non c’è una regola ferrea.

Matt Cutts

Keyword density, in general, is something I wouldn’t focus on. Make sure your content is written in a natural way.

John Mueller

Le migliori pratiche per la densità delle parole chiave

Anche se la densità delle parole chiave non è più un fattore di ranking, consigliamo comunque di attenersi alle seguenti best practice quando si creano i contenuti.

1. Non puntate mai a una densità di parole chiave specifica

Non esiste una densità di parole chiave ottimale e non consigliamo di puntare ad essa. Non vi aiuterà a posizionarvi. Anzi, è più probabile che abbia l’effetto contrario.

Questo perché Google considera l’aggiunta artificiale di parole chiave a una pagina – pratica nota come “keyword stuffing” – come un tentativo di manipolare l’algoritmo a scapito dell’esperienza dell’utente. E come sappiamo, Google punta tutto sull’esperienza dell’utente.

In effetti,quest’azione va direttamente contro le linee guida per i webmaster di Google:

Riempire le pagine di parole chiave o di numeri provoca un’esperienza negativa per l’utente e può danneggiare il posizionamento del sito.

Si tratta di una tattica SEO di tipo black-hat, che non è più un’opzione praticabile. Cosa fare allora?

La risposta è semplice: dimenticate la densità delle parole chiave e scrivete in modo naturale. Naturalmente, è necessario menzionare le parole chiave nel testo. Ma di solito non è necessario fare alcuno sforzo specifico per farlo, perché questo avviene in modo naturale durante la scrittura.

2. Concentrati invece sulla copertura degli argomenti

Google forse non guarda più alla densità delle parole chiave, ma guarda alla copertura dell’argomento. Invece di aggiungere più volte la parola chiave target, concentratevi sulla copertura dell’argomento nel modo più completo possibile. Ciò significa includere i sottoargomenti che i ricercatori probabilmente si aspettano di vedere.

Per trovare idee per i sottoargomenti, prendete spunto da ciò che è già in classifica. Cercate la vostra parola chiave di riferimento su Google, aprite alcune delle pagine più in alto, scansionate ogni pagina e cercate i sottotitoli comuni.

Ad esempio, la maggior parte delle pagine ai primi posti per la parola chiave “link building” ha un sottotitolo del tipo “Che cos’è il link building?”

La maggior parte di essi tende anche a spiegare perché il link building è importante e a fornire un elenco di strategie di link building che i lettori possono utilizzare. Se scrivete un post sulla link building, questi sono tutti argomenti che dovreste trattare.

È inoltre possibile utilizzare lo strumento Content Gap per facilitare il processo di ricerca. Lo strumento estrae automaticamente un elenco di parole chiave per le quali le pagine inserite si classificano. Sfogliate l’elenco per trovare i sottoargomenti. Ecco come utilizzarlo.

Per prima cosa, inserite in uno strumento di Content Gap gli URL di tre pagine che si posizionano ai primi posti, passate alla modalità URL e fate clic su “Mostra parole chiave”.

Dovrebbe apparire un lungo elenco di parole chiave. Sfogliate l’elenco e sceglietene alcune che rappresentano possibili sotto-argomenti. Troverai tante parole chiave che sono potenzialmente buoni argomenti per un articolo sulla link building.

Includere le parole chiave nei punti chiave

Sebbene non si debbano inserire parole chiave nei contenuti, ha senso includere la parola chiave principale in alcuni punti di rilievo:

Tuttavia, c’è una riserva importante: In tutti i casi sopra descritti, dovresti inserire la parola chiave solo se ti sembra naturale farlo. Non inserirla solo per il gusto di farlo. Inoltre, non abbiate paura di usare variazioni ravvicinate di una parola chiave, se ciò ha più senso.

Le nostre attività di Posizionamento SEO

Come si controlla la densità delle parole chiave?

Puoi verificare la densità di parole chiave del contenuto utilizzando un keyword density checker online. Esistono molti strumenti gratuiti per questo scopo. Basta cercare su Google “keyword density checker” e ne troverete diversi. Tuttavia, poiché la densità delle parole chiave non è importante, di solito non è necessario farlo. L’unica vera ragione per controllare la densità delle parole chiave è se si lavora con scrittori freelance e si vuole verificare che non abbiano fatto un riempimento di parole chiave che porta solo allo spam.

Come calcolare la densità delle parole chiave?

Per calcolare manualmente la densità delle parole chiave è possibile utilizzare la formula seguente:
[numero di parole chiave] / [numero totale di parole] x 100
Tuttavia, è più rapido incollare il contenuto in uno dei numerosi verificatori di densità di parole chiave online gratuiti.

Qual è la densità di parole chiave ideale per la SEO?

Non esiste una densità di parole chiave ideale per la SEO, poiché quasi certamente non è un fattore di ranking per Google. Per questo motivo, non si dovrebbe puntare a un obiettivo specifico.

Quale percentuale di densità di parole chiave è troppo alta?

Non esiste un numero specifico che sia considerato troppo alto quando si parla di densità di parole chiave. Finché non infarcite il vostro contenuto di parole chiave, siete a posto.
Ma se la densità di parole chiave supera il 2%, rivedete il vostro contenuto per assicurarvi che si legga in modo naturale. Quindi modificatelo se necessario.

« Torna all'indice del glossario
Ottimizzato da Optimole