Crea sito
IpCeI-Pagina-Facebook
0577980092 3296664935

BTF Traduzioni SEO Sviluppo Web

Ciao sono Andrea Barbieri, il mio studio migliora la comunicazione delle aziende. Con la progettazione di siti web, localizzazione sito web, Web Marketing, Social Media Manager, Copywriting e traduzioni professionali.

andrea barbieri
btf freccia

Keyword correlate

Keyword Correlate

keyword correlate

Le parole chiave correlate, sono spesso confuse con le parole secondarie. Ma tra i due tipi di keyword esiste una differenza netta. Le parole chiave correlate sono sempre pertinenti con l’oggetto di ricerca. Ma a volte capita che non hanno al loro interno la parola chiave principale. Che cosa sono le keyword correlate?

Di solito sono dei sinonimi. Potrebbero avere rilevanza minore rispetto alle principali e alle secondarie. Quando la loro rilevanza è minore consentono di ampliare la struttura del contenuto; in modo da espandere il campo semantico dell’articolo. Scrivere un contenuto con questo metodo di lavoro permette al professionista SEO di abbracciare più intenti di ricerca. Questo tipo di parola chiave ha anche un altro nome.

Questa keyword è anche detta chiave laterale. Perché è in grado di espandere gli argomenti del sito Web o del documento su altri temi molto vicini tra loro ma diversi. Le correlate ha una funzione importante nel posizionamento sui motori di ricerca. Perché molto spesso l’utente non sa bene quello che cerca pure non conosce la parola chiave principale. Ma perché dovrei fare un lavoro aggiuntivo per individuare i keyword correlate?
Il motivo principale è ai motori di ricerca un contenuto che risponda a più esigenze degli utenti. La funzione del motore di ricerca e di trovare dei contenuti, sia scritti oppure video, che rispondano al maggior numero di quesiti degli utenti. E quando questo accade sia un miglioramento sul posizionamento sui motori di ricerca. Questa nuova variabile ha un nome che si chiama LSI ?

LSI (Latent Semantic Indexing) è un fattore da non sottovalutare. Le correlate si trovano in fondo alla pagina dopo aver effettuato una ricerca su Google. Ma le correlate relative alla chiave principale non sono solo quelle presentate da Google. Ma come è possibile sfruttare al meglio questo fattore?

È necessario prendere in considerazione il campo semantico. Il campo semantico è l’insieme di tutti termini che hanno almeno un livello di pertinenza con una parola di partenza. Facciamo subito un esempio per comprendere meglio. Prendiamo in considerazione la parola treno. Nel suo campo semantico si trovano le parole vagoni, binari, ferrovia, passeggeri, espresso, scambio, ed altre parole. Il campo semantico è un fattore cruciale se si è intenzionati davvero a posizionare contenuto presso Google. Ma cosa significa?

Il motore di ricerca si aspetta di trovare all’interno di un contenuto le parole associate a quel termine. Questo è proprio il significato che hanno le co occorrenze. Infatti, esse si trovano spesso nelle chiavi correlate. Quando un utente utilizza una chiave primaria molto spesso fa anche delle ricerche con le parole chiavi correlate. Molto spesso le Keyword correlate non sono prese in considerazione. Ma questo è un errore grossolano. Perché usarle ci permette di ampliare il campo semantico del contenuto.

Non condivideremo i tuoi dati con terze parti

About Andrea Barbieri

Andrea Barbieri e’ il titolare dello studio BTF Traduzioni SEO Sviluppo Web. Si occupa di traduzioni professionali, progettazione siti web WordPress, Joomla, Drupal, HTML/CSS, E-commerce, Localizzazione siti web, posizionamento sui motori di ricerca, programmazione per piattaforme web e per microcontrollori. Inoltre si occupa nella progettazione e sviluppo di landing page ed ottimizzazione di testi per landing page e siti web con l’uso del Copywriting. Effettua anche consulenza SEO in Italia e all’estero. Per parlare direttamente con lui clicca sulla casella delle email sotto questa biografia.