Analisi Swot

« Back to Glossary Index

Che cosa e’ l’analisi swot

SWOT è l’acronimo di Strengths (punti di forza), Weaknesses (punti di debolezza), Opportunities (opportunità) e Threats (minacce), quindi l’analisi SWOT è una tecnica per valutare questi quattro aspetti della vostra azienda. Anche il brand awareness puo benficiare da questa analisi per capire come portarsi online.

E’ uno strumento che può aiutarvi ad analizzare ciò che la tua azienda fa meglio ora e a definire una strategia di successo per il futuro. Essa può anche rivelare le aree dell’azienda che ti ostacolano o che i tuoi concorrenti potrebbero sfruttare se non ti proteggi.

Un’analisi SWOT esamina sia i fattori interni i fattori esterni, ossia ciò che accade all’interno e all’esterno dell’organizzazione. Alcuni di questi fattori saranno sotto il vostro controllo, altri no. In entrambi i casi, l’azione più saggia da intraprendere in risposta diventerà più chiara una volta scoperto, registrato e analizzato il maggior numero possibile di fattori.

Esploriamo come effettuare un’analisi SWOT e come mettere in pratica i risultati ottenuti. Includiamo anche un esempio di lavoro e un modello per aiutarvi a iniziare un’analisi SWOT sul vostro posto di lavoro.

Perche’ e’ importante

L’analisi SWOT può aiutarvi a mettere in discussione ipotesi rischiose e a scoprire punti ciechi pericolosi sulle prestazioni della vostra organizzazione. Se utilizzata in modo attento e collaborativo, può fornire nuovi spunti di riflessione sulla situazione attuale della vostra azienda e aiutarvi a sviluppare la strategia giusta per ogni situazione.

Ad esempio, potreste essere ben consapevoli di alcuni punti di forza della vostra organizzazione, ma finché non li registrate insieme ai punti di debolezza e alle minacce potreste non rendervi conto di quanto questi punti di forza siano in realtà inaffidabili.

Allo stesso modo, è probabile che abbiate ragionevoli preoccupazioni su alcuni punti deboli della vostra azienda ma, esaminando sistematicamente l’analisi, potreste trovare un’opportunità, precedentemente trascurata, che potrebbe più che compensare.

Come scrivere un’analisi SWOT

L’analisi SWOT comporta la stesura di elenchi, ma anche molto di più! Quando iniziate a scrivere un elenco (ad esempio, i punti di forza), il processo di riflessione e di ricerca che farete scaturirà idee per gli altri elenchi (debolezze, opportunità o minacce). Confrontando questi elenchi uno accanto all’altro, noterete probabilmente connessioni e contraddizioni, che vorrete evidenziare ed esplorare.

Vi troverete spesso a passare da un elenco all’altro. Quindi, per rendere il compito più semplice ed efficace, disponete i quattro elenchi in un’unica vista.

Una matrice SWOT è una griglia 2×2, con un riquadro per ciascuno dei quattro aspetti della SWOT (la Figura 1 mostra l’aspetto che dovrebbe avere). Ogni sezione è preceduta da alcune domande per iniziare a pensare.

Punti di forza: Cosa sapete fare bene? A quali risorse uniche potete attingere? Cosa vedono gli altri come vostri punti di forzaPunti deboli Cosa potreste migliorare? Dove avete meno risorse di altri? Cosa è probabile che gli altri vedano come punti deboli?
Opportunità Quali sono le opportunità che vi si presentano? Quali tendenze potreste sfruttare? Come potete trasformare i vostri punti di forza in opportunità?Minacce Quali minacce potrebbero danneggiarvi? Cosa fa la concorrenza? Quali minacce vi espongono le vostre debolezze?

Modello di analisi SWOT

Quando si conduce l’analisi SWOT, è possibile disegnare la propria matrice come la figura qui sotto.

analisi swot

Come fare un’analisi SWOT

Evitate di basarvi su una conoscenza parziale della vostra organizzazione. Le vostre ipotesi potrebbero essere sbagliate. Riunite invece un gruppo di persone di diverse funzioni e livelli per costruire un elenco di osservazioni ampio e approfondito.Poi, ogni volta che individuate un punto di forza, una debolezza, un’opportunità o una minaccia, scrivetelo nella parte pertinente della griglia dell’analisi SWOT, in modo che tutti possano vederlo.Esaminiamo ogni area in modo più dettagliato e consideriamo ciò che si adatta a ogni punto e le domande che potreste porre come parte della vostra raccolta di dati.

Punti di forza

I punti di forza sono le cose che la tua organizzazione fa particolarmente bene o che tii distinguono dai concorrenti. Pensa ai vantaggi che la tua organizzazione ha rispetto ad altre. Si può trattare della motivazione del personale, dell’accesso a determinati materiali o di una solida serie di processi produttivi.

I punti di forza sono parte integrante della tua organizzazione, quindi pensa a ciò che la rende “accattivante”. Che cosa fate meglio di chiunque altro? Quali valori guidano la tua attività? A quali risorse uniche o a basso costo puoi attingere che gli altri non possono fare? Identifica e analizza la Unique Selling Proposition (USP) della tua azienda aggiungetela alla sezione Punti di forza.

Poi capovolgi la prospettiva e chiedeti quali sono i punti di forza che i concorrenti potrebbero considerare tali. Quali sono i fattori che ti permettono di ottenere la vendita prima di loro?

Ricorda che qualsiasi aspetto della tua azienda è un punto di forza solo se ti porta un chiaro vantaggio. Ad esempio, se tutti i concorrenti offrono prodotti di alta qualità, allora un processo produttivo di alta qualità non è un punto di forza nel nicchia di mercato: è una necessità.

Punti di debolezza

I punti di debolezza, come i punti di forza, sono caratteristiche intrinseche delle aziende, quindi concentrati su persone, risorse, sistemi e procedure. Pensate a cosa puoi migliorare e a quali pratiche dovresti evitare.

Ancora una volta, immagina (o scoprite) come ti vedono gli le altre aziende del tuo settore di mercato. Notano punti deboli che tendi a non vedere? Prendi tempo per esaminare come e perché i concorrenti fanno meglio di voi. Cosa ti manca?

Siate onesti! Un’analisi SWOT sarà valida solo se raccogli tutte le informazioni necessarie. Pertanto, è meglio essere realistici e affrontare al più presto eventuali verità spiacevoli.

Le opportunità

Le opportunità sono aperture o possibilità di accadere qualcosa di positivo, ma dovresti rivendicarle per te stesso!

Di solito nascono da situazioni esterne alla tua azienda e richiedono uno sguardo a ciò che potrebbe accadere in futuro. Potrebbero nascere come sviluppi nel mercato in cui operate o nella tecnologia che utilizzate. Essere in grado di individuare e sfruttare le opportunità può fare un’enorme differenza nella capacità della tua azienda di competere e di assumere un ruolo guida nel mercato di riferimento.

Pensa a buone opportunità da sfruttare immediatamente. Non è necessario che si tratti di cambiamenti radicali: anche piccoli vantaggi possono aumentare la competitività dell’azienda. Quali sono le tendenze di mercato più interessanti, grandi o piccole, di cui siete a conoscenza e che potrebbero avere un impatto?

Dovresti anche prestare attenzione ai cambiamenti nelle politiche governative relative al settore di mercato. Anche i cambiamenti nei modelli sociali, nei profili della popolazione e negli stili di vita possono offrire interessanti opportunità.

Le minacce

Le minacce comprendono tutto ciò che può influire negativamente sulla tua azienda dall’esterno, come ad esempio i problemi della catena di approvvigionamento, i cambiamenti nelle esigenze del mercato o la carenza di personale. È fondamentale anticipare le minacce e agire contro di esse prima di diventarne vittima e di bloccare la crescita.

Pensate agli ostacoli che devi affrontare per commercializzare e vendere i prodotti. Potresti notare che gli standard di qualità o le specifiche dei tuoi prodotti stanno cambiando e che dovrai modificarli per rimanere all’avanguardia. L’evoluzione della tecnologia è una minaccia sempre presente, ma anche un’opportunità!

Considera sempre quello che fanno i concorrenti e se è il caso di cambiare il passo della tua aziena per affrontare la sfida. Ma ricorda che quello che fanno loro potrebbe non essere la cosa giusta da fare per voi. Evita quindi di copiarli senza sapere come questo possa migliorare la tua posizione.

Assicurati di esaminare se la tua azienda è particolarmente esposta alle sfide esterne. Ad esempio, avete problemi di debiti o di liquidità che potrebbero renderti vulnerabili anche a piccoli cambiamenti nel mercato di riferimento? Questo è il tipo di minaccia che può danneggiare seriamente la tua azienda, quindi stai all’erta.

Un esempio di