Crea sito
barbieri andrea

Ciao sono Andrea Barbieri e con il mio studio miglioro la comunicazione delle aziende nel mondo. Attraverso la progettazione di siti web, localizzazione sito web, Web Marketing, Copywriting e traduzioni professionali dei loro prodotti o servizi. Non siamo una agenzia web o un’agenzia di traduzione ma uno studio che ha come punto di riferimento il cliente e le sue idee. Da sviluppare insieme per centrare nel minor tempo possibile gli obbiettivi aziendali.

Banner pubblicitari per promuovere un sito web

Banner pubblicitari per pubblicizzare sito web

banner gratis

Una leva importante del Web Marketing è sviluppare campagne pubblicitarie online. E il banner è una delle sue forme di pubblicità. Banner è una parola proveniente dalla lingua inglese. Il suo significato equivale a insegna, stemma, striscione.

I banner pubblicitari hanno di solito una forma rettangolare. E rappresentano la striscia che di solito viene visualizzata all’interno di una pagina web. E riporta all’interno il nome del sito da promuovere.

Il banner è la soluzione più diffusa online per promuovere un prodotto o servizio. All’interno di un sito web oppure su altre piattaforme come youtube. E’ una strategia di marketing molto potente. E se ben progettata porta ad interessanti conversioni.

E’ strategia di promozione one to one marketing più diffuse online. Ma specifichiamo meglio cosa rappresenta il one to one marketing. Questa tecnica è una forma di marketing relazionale. Semplicemente, è un modo che le aziende usano per comunicare con i potenziali clienti. E sfrutta un insieme di strumenti interattivi. Ed il banner appartiene a questo insieme di strumenti.

Questa forma pubblicitaria è stata sviluppata con i primi browser web. Che consentivano di visualizzare oltre al testo anche delle immagini promozionali. I banner hanno avuto un successo istantaneo. E sono stati etichettati come degli ottimi strumenti per il direct marketing.

Questa pubblicità non va considerata solo degli avvisi promozionali con un call to action. Ma hanno la caratteristica di essere cliccabili dall’utente. Per poi inviare l’utente stesso ad una pagina web. Di solito questa pagina web è una landing page o una squeeze page.

L’utente che clicca sul banner è un potenziale cliente. Interessato a ciò che il banner dice. Infatti, i banner pubblicitari hanno anche come proprietà di risvegliare il bisogno latente delle persone.

In fase di progettazione del banner è importante segmentare i clienti. Un banner non può andare bene per tutti. Perché ognuno di noi ha delle esigenze diverse di comunicazione. Anche se stiamo promuovendo lo stesso prodotto.

Segmentare i potenziali consumatori è il passaggio primario per creare un banner efficace. Quando vendiamo un prodotto la comunicazione deve essere sviluppata in base ad un potenziale cliente. Infatti, un prodotto o servizio può avere più potenziali clienti. Ma possiedono una diversa comunicazione.

Prima di progettare il banner individua le buyer personas. Per avere una comunicazione mirata ad un determinato utente. Questo modo di sviluppare il banner pubblicitario permette di aumentare considerevolmente il CTR (Click Trough Rate). Ovvero, il numero di persone che ci cliccano sopra.

Con questo strumento di marketing diretto si è capita la vera importanza del CTR (Clic Trough Rate). La quantità di persone che cliccano sul banner. Creando una conversione vero un sito internet.

Per farlo funzionare è necessario esaminare le buyer personas individuate. E scrivere una call to action persuasiva ed emozionale. Facciamo un esempio per capire l’ultimo concetto. Ammettiamo di vendere una bistecca. L’unico modo per venderla è sfruttare la potenza dell’effetto sfrigolio. Se vogliamo venderla dobbiamo vendere il suo sfrigolio. Dobbiamo a Elmer Wheeler, uno tra i più grandi copywriter di tutti i tempi questo concetto.

Comunica alla parte emotiva della mente per un banner efficace. Ti faccio una domanda semplice ma fondamentale. Cosa ti attira in una bistecca ? Sicuramente non è il pezzo di carne in se. Ma l’immagine mentale di una bistecca fumante con contorno di patatine e birra. Quando si crea la comunicazione con un banner di deve evitare di parlare alla parte razionale del cervello. Se vuoi davvero che il banner funzioni.

Campagne banner geo targhettizate

I banner sono molto utili nella SEO Locale. Ovvero, farli visualizzare soltanto da determinati utenti. Oppure a persone che si connettono ad Internet in una determinata regione, città o nazione. Questo tipo di promozione è molto potente se si punta a una clientela di nicchia.

Con i circuiti pay per click come Google Ads consente anche di risparmiare soldi. Ammettiamo di avere un centro estetico in provincia di Siena. E di aprire un altro centro estetico in provincia di Firenze. In questo caso, la proprietaria del centro è interessata a tutte le persone che si collegano dalla provincia di Siena e Firenze.

L’importanza del banner

E’ una forma pubblicitaria ad alto tasso di conversione. Inoltre, ci sono 2 vantaggi da non sottovalutare:

  • l’uso del banner pubblicitario incrementa la visibilità ed il riconoscimento di una marca e dei suoi prodotti o servizi.
  • Il banner è molto più efficace di un spot televisivo.

Le dimensioni di un banner

Il formato del banner è una strategia essenziale. Se siamo davvero intenzionati nel proporre un prodotto o servizio nell’advertising online. Navigando su Internet vedi ogni tipo di banner.

Questa loro diffusione ha reso necessaria una standardizzazione. Lo Interactive Advertising Bureau ) (IAB) ha regolato il loro uso. Ha individuato degli standard che indicano la dimensione di un banner. Questo ente riconosce tre tipi di banner pubblicitari:

  • Rectangles e pop-up: sono aeree (o finestre ad apertura autonoma, nel caso dei pop-up) di forma quasi quadrata;  dimensione 300×250, 250×250, 240×400, 336×280, 180×150.
  • Banner e buttons: sono i banner propriamente detti (o i bottoni di navigazione); sono di forma rettangolare, spesso con una netta preminenza dell’asse orizzontale; dimensione 468×60, 234×60, 88×31, 120×90, 120×60, 120×240, 125×125.
  • Skyscrapers: sono banner verticali; dimensione 160×600, 120×600.
  • Leaderboard: sono banner orizzontali dal formato di 728×90.

Nella seguente figura le misure dei banner standardizzati.

banner pubblicitari
Misure dei banner pubblicitari.

Grazie ad un intenso lavoro di ottimizzazione lo IAB è giunto all’attuale standard pubblicitario. Questo ha consentito agli editori ed inserzionisti di avere delle linee guida creative da subito. Sono state fondamentali per circoscrivere le specifiche di tutti gli annunci. E per sviluppare esperienze visuali rilevanti per gli utenti.

Le linee guida hanno subito aggiornamenti in relazione alle esigenze pubblicitarie nel HTML5. L’ente ha svolto svariati test per verificare le prestazioni degli annunci su diverse tipologie di siti web; nell’arco temporale di 5 mesi. In questo periodo, sono stati rilevati i dati sulle prestazioni di ogni tipologia di banner.

Anche la velocità di caricamento è stato un fattore che l’ente ha preso in considerazione. Questi test sono stati resi necessari per comprendere il formato migliore nei banner desktop e nei dispositivi mobili.

Formato banner per dispositivi mobili

Gli annunci pubblicitari possono essere visualizzati anche da dispositivi mobili: telefoni cellulari e tablet. Sui dispositivi mobili possono essere visualizzati banner:

  • di testo
  • illustrati
  • che promuovono le App.

A loro volta, nelle App, è possibile visualizzare tutti i banner precedenti più quelli illustrati e i banner video per la promozione di App. Il formato banner consigliato per mobile è 320×50.

La dimensione banner delle immagini nei Social

Se si ha davvero intenzione di sfruttare tutte le potenzialità dei banner è delle immagini nei Social Media è importante rispettare ogni linea guida sulle immagini data dal tuo social preferito. E’ importante ricordare che se le dimensioni sono rispetta il Social Media li converte per i dispositivi mobili. Vediamo adesso le dimensioni per ogni tipo di piattaforma.

Facebook

  • profilo: 180×180
  • copertina: 851×315
  • post: 600×600
  • post su mobile: 618×618
  • link condiviso: 377×197
  • immagine condivisa: 403×504

Twitter

  • profilo: 400×400
  • intestazione: 15000×500
  • Immagine condivisa: 440×220

Linkedin

  • profilo quadrato : 50×50
  • profilo orizzontale: 100×60
  • Immagine di copertina: 646×220

Instagram

  • Immagine del profilo 110×110
  • Massima risoluzione immagine: 2048×2048
  • Foto scattate da dispositivo mobile: 612×612

Youtube

  • copertina: 2560×1440
  • tablet: 1,855×423 
  • mobile: 1,546×423 
  • tv: 2,560×1,440 
  • desktop: 2,560×423

Regole per un banner pubblicitario efficace

Crea uno slogan che attiri l’attenzione degli utenti. Poi inizia a lavorare sul banner pubblicitario. Scegli la dimensione del banner più adatta per una campagna di web marketing.

La qualità del banner è uno dei fattori principale. La grafica ed il testo devono essere ritagliati intorno al prodotto o servizio. Questo è un lavoro eseguito da grafici e professionisti.

Per sviluppare un banner è necessario un grafico e un bravo copywriter che confeziona il messaggio persuasivo. Questo è un lavoro eseguito da grafici e professionisti. Ma continuando la lettura ti indico dei degli strumenti gratuiti per creare il tuo banner. Adesso ti indico un semplice schema da usare:

  1. Individuare il messaggio da inserire nel banner.
  2. Trovare i giusti colori per far risaltare i vari elementi del banner.
  3. Inserire sempre nel banner il logo dell’azienda o l’indirizzo web.
  4. Scegliere lo strumenti per creare il banner (che vediamo più avanti).

Campagne banner geolocalizzate

Nel web marketing si preferisce prendere come target un determinato tipo di cliente. Questo ci consente di far apparire il banner in determinate situazioni. Cioè, quando l’utente di connette da una determinata area. Facciamo un esempio per capire meglio. Ammettiamo che devo promuovere un ristorante a Siena. Farò vedere il banner a tutte le persone che si collegano da Siena o in zone limitrofe.

Rotazione dei banner pubblicitaria

E’ utile mostrare più banner in rotazione. I clienti possono avere una visione di tutto ciò che proponi. Questo è valido sia per i banner pubblicitari prodotti dalla tua azienda oppure per i banner pay per click come Adsense. I banner possono anche presentare lo stesso prodotto o servizio. Ma con caratteristiche e di comunicazione diverse.

Questo consente di fare uno split test A/B. per capire quale banner funziona meglio. Se usi WordPress ti consiglio di provare il plugin AdRotate Banner Manager.

Strumenti gratuiti per creare banner pubblicitari

Ci sono svariati strumenti per creare banner pubblicitari. L’interfaccia degli strumenti è intuitiva. Anche senza essere grafici professionisti. Naturalmente la parte grafica è coadiuvata dallo strumento. Ma il messaggio della call to action è preferibile farlo sviluppare da un Copywriter. Passiamo subito alla lista.

Canva

Canva è un software di design online. Consente in pochi passaggi di sviluppare diversi tipi di grafiche. Dalle immagini per il blog, all’adevertising di Facebook, Pinterest e addirittura Instagram.

Il passaggio iniziale è semplice. L’utente sceglie un foglio bianco o usa un template predefinito dal tool. E’ anche possibile caricare immagini personalizzate o utilizzare quelle presenti all’interno di Canva. Grazie al motore di ricerca interno si possono trovare ogni tipo di immagini.

Alcuni layout e immagini sono gratuite altre a pagamento. Le versioni a pagamento sono circa 1 $. Un prezzo alla portata di tutti. Inoltre, è presente una sezione creata apposta per ogni tipo di esigenza grafica con misure determinata per ogni Social Media. Ed un’altra per le inserzioni. Ti consiglio di provarlo subito. Basta effettuare la registrazione gratuita. Alla fine del processo mostra l’anteprima del banner.

MyBannerMaker

MyBannerMaker ha una versione gratuita e altre 2 a pagamento. Anche con questo strumento è necessaria la registrazione gratis. Ti aiuta attraverso una creazione guidata del banner con gli elementi costitutivi di un banner:

  • scelta della dimensione,
  • scelta dei colori,
  • il testo da visualizzare,
  • il bordo,
  • gli effetti grafici.

Lo strumento mostra in anteprima il banner da te realizzato. Quando il risultato ti soddisfa, il banner è caricato su ImageSchack (famoso sito di archiviazione di immagini). Questo passaggio ti consente di ottenere il codice HTML per inserirlo su un sito web o forum.

Banner Sketch

Banner Sketch offre tantissimi sfondi preimpostati. Ed ha le stesse funzionalità di MyBannerMakerI layout sono progettati per sviluppare banner di grandi dimensioni.

I banner sono organizzati in categorie. Questo consente d’individuare l’immagine più adatta al proprio progetto o al proprio prodotto o servizio che si vuole promuovere. Dopo la progettazione del banner, il suo codice html è inviato alla email dell’utente.

123 Banner

Banner-Generator.net è in grado di creare divesi formati. Banner standard (png, jpj, flash (SWF)). Lo strumento offre la possibilità di scegliere fra 2 diversi formati di grandezza: 468×60 e 234×60 pixel.

Banner Snack

Con BannerSnack si lavora su effetti flash. Usando contemporaneamente più banner. Per di più, è possibile inserire effetti di transizione. La durata della visualizzazione per ogni banner può essere definita dall’utente.

Questo è un mio banner sviluppato con Canva. E’ un banner completo. Il messaggio è rivolto ad un determinato tipo di pubblico. Ed è presente anche la cal to action persuasiva.

posizionamento seo

Hai bisogno di aiuto ?


(richiesto) GDPR: Ho preso visione della Privacy Policy e do il consenso al trattamento dei dati personali.

About Andrea Barbieri

Andrea Barbieri e’ il titolare dello studio BTF Traduzioni SEO Sviluppo Web. Si occupa di traduzioni professionali, progettazione siti web WordPress, Joomla, Drupal, HTML/CSS, E-commerce, Localizzazione siti web, posizionamento sui motori di ricerca, programmazione per piattaforme web e per microcontrollori. Inoltre si occupa nella progettazione e sviluppo di landing page ed ottimizzazione di testi per landing page e siti web con l’uso del Copywriting. Effettua anche consulenza SEO in Italia e all’estero. Per parlare direttamente con lui clicca sulla casella delle email sotto questa biografia.











Leave a Comment